Sabato, 23 Ottobre, 2021

Spagna, trovato morto in cella il creatore dell'antivirus McAfee

John McAfee trovato morto in carcere dopo l'approvazione dell'estradizione, probabile il suicidio Morto John McAfee, pioniere dei software antivirus
Evangelisti Maggiorino | 24 Giugno, 2021, 15:06

John David McAfee, il fondatore dell'antivirus per computer McAfee e in attesa di estradizione negli Stati Uniti per un presunto reato fiscale, è stato trovato morto questo mercoledì pomeriggio nella cella che occupava nel penitenziario Brians 2 a Sant Esteve Sesrovires (Barcellona).

L'eccentrico programmatore statunitense ha venduto alla fine degli anni '90 le quote dell'azienda che aveva creato, abbandonando ogni suo ruolo attivo e lanciandosi in imprese improbabili e bizzarre. McAfee era stato arrestato lo scorso ottobre all'aeroporto di Barcellona, mentre era diretto a Istanbul usando un passaporto britannico. Nel 2008 si era trasferito dagli Stati Uniti in Belize dove era stato sospettato dell'omicidio di un vicino di casa, dopodiché era fuggito illegalmente in Guatemala.

McAfee si è sempre dichiarato innocente, non cambiando mai la sua versione. A settembre del 2015 aveva annunciato la sua candidatura alla presidenza degli Stati Uniti; memorabili numerose dichiarazioni rilasciate nel corso degli anni, inclusa quella del 2016 quale affermava che avrebbe mangiato una scarpa se non fosse riuscito a sbloccare un iPhone. La IRS (Internal Revenue Service) americana lo aveva accusato anche di mancata dichiarazione di utili per 23 milioni di dollari fatti grazie alle criptovalute. Avrebbe potuto presentare ricorso contro la decisione del tribunale spagnolo, ma evidentemente non ha preferito combattere.

Altre Notizie