Domenica, 26 Settembre, 2021

Certificato Covid europeo, c'è l'accordo

C’è l’accordo sul pass per i viaggi, da luglio libertà di circolazione nella Ue Compromesso europeo sul pass Covid
Esposti Saturniano | 21 Mag, 2021, 15:35

Green pass, accordo raggiunto tra Parlamento e Consiglio Ue sul certificato digitale per i viaggi.

Il certificato dovrebbe provare l'avvenuta vaccinazione con vaccini approvati dall'Ema (per quelli non approvati la scelta se riconoscerli o meno spetterà agli Stati) o la negatività ad un test. Per quanto riguarda la guarigione dal Covid, l'utilizzo dei test sierologici come prova sarà possibile solo più tardi, con un atto delegato, riferiscono fonti parlamentari, sulla base di "evidenze".

Partendo dalla proposta originaria dell'esecutivo Ue, le istituzioni di Bruxelles hanno concordato un lasciapassare che si chiamerà "Eu Digital certificate Covid-19". Il regolamento sul Green pass Ue resterà in vigore per 12 mesi. Gli Stati membri hanno bloccato qualsiasi riferimento alla gratuità dei test necessari ad ottenere il certificato, se non si è vaccinati.

La Commissione dovrebbe quindi stanziare 100 milioni di euro per acquistare test rapidi per i lavoratori frontalieri e quelli considerati essenziali. Mancano ancora alcuni passaggi formali: il via libera in commissione Libe, il voto nella plenaria del 7 giugno che si terrà a Strasburgo e il voto in Consiglio. Dal canto suo Didier Reynders, commissario alla giustizia, ha sottolineato come l'accordo sia stato trovato "in tempi da record per salvaguardare la libertà di movimento di tutti i cittadini".

A commentare l'arrivo del Certificato Verde è stata anche la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen: "Stiamo mantenendo il nostro impegno di avere il certificato Covid digitale dell'Ue attivo e funzionante prima dell'estate".

Altre Notizie