Domenica, 26 Settembre, 2021

Denise Pipitone: due gruppi coinvolti nel rapimento

Denise Pipitone nuovo testimone Denise Pipitone nuovo testimone
Cacciopini Corbiniano | 19 Mag, 2021, 18:16

Oggi grazie ai nuovi interpreti di "Chi l'ha Visto?". C'era certamente qualcuno che voleva fare del male alla bambina e quindi è intervenuto un altro soggetto per farla sparire, ma pensando di proteggerla. Fa anche riferimento a testimoni oculari e dice di essere sicuro al cento per cento di quello che sostiene.

"Io non so chi ha capito che si rivolgeva al rapimento della bambina, a Denise che non c'entra assolutamente niente" ha continuato la figlia di Battista della Chiave in diretta nel programma di Barbara d'Urso.

"Non ho mai parlato prima d'ora perchè ho paura" avrebbe scritto inoltre il testimone anonimo del sequestro di Denise Pipitone nella lettera inviata alla redazione di Chi l'ha visto, che Federica Sciarelli documenterà nell'appuntamento di stasera, nel corso del quale tratterà tutti gli ultimi sviluppi sulle nuove indagini.

Il primo gruppo sarebbe stato mosso da risentimento con l'intenzione di fare del male alla bambina. Nei giorni scorsi l'avvocato Frazzitta, tramite appelli fatti in tv, aveva invitato il testimone a farsi nuovamente vivo. "Ti attendiamo, nella massima riservatezza, abbiamo bisogno di fare un passo avanti, vieni fuori in qualche modo, ma aiutaci ancora", l'appello dell'avvocato. Ecco, solo così, con una ricostruzione complessa, si spiega perché ci fosse tanta gente che ha tenuto comportamenti che fanno pensare un inquirente: "non erano comportamenti cristallini". Chi vive nel Meridione sa che molto probabilmente troverà in strada una moltitudine di persone a cercare del fresco all'ombra, mangiare un gelato, o sorseggiare una bevanda fresca su sedie o panchine improvvisate. Tra gli altri elementi di indagine che spingono in questa direzione ci sono anche la telefonata dal magazzino alla madre di Anna Corona, la ex moglie di Piero Pulizzi, compagno della madre della piccola. "Nei pressi del luogo in cui è scomparsa Denise c'erano più persone appartenenti alla cerchia della famiglia allargata, e in molti hanno fatto qualcosa di sospetto". A parlare a Mattino 5 è Maria Angioni, l'ex pm che nel 2004-05 ha lavorato sul fascicolo della scomparsa da Mazara del Vallo della bambina.

Altre Notizie