Sabato, 27 Novembre, 2021

Salvini prosciolto, nessun processo per il caso Gregoretti a Catania

Gregoretti, oggi la decisione del gup di Catania: processo o no per Matteo Salvini? Caso Gregoretti, a Catania non luogo a procedere per Salvini
Cacciopini Corbiniano | 14 Mag, 2021, 14:09

Niente rinvio a giudizio per Matteo Salvini per il caso Gregoretti perché "il fatto non sussiste".

Per la vicenda della nave Open Arms, invece, il gup di Palermo, Lorenzo Jannelli, il 17 aprile scorso ha rinviato a giudizio Salvini, fissando la prima udienza per il prossimo 15 settembre davanti la seconda sezione penale del Tribunale.

"Se gli italiani mi daranno l'occasione di tornare al governo - va avanti il numero uno del Carroccio - sulla gestione degli sbarchi continuerò a comportarmi come ho fatto nel mio primo mandato da ministero dell'Interno. Abbiamo la sinistra più retrograda d'Europa che usa - attacca Salvini - la magistratura per vincere le elezioni perché non riesce a vincerle nelle urne". Spero che la sentenza sia utile agli amici del Pd e del M5s, le battaglie si vincono o in Parlamento o nelle campagne elettorale.

"Non penso a fare pressione, l'unica che faremo nelle prossime ore, e ho convocato per domani mattina un vertice fra ministri, governatori, sindaci e amministratori della Lega che presiederò personalmente, è perché lunedì si torni alla libertà con le riaperture di tutte le attività, al chiuso e all'aperto, di giorno e di sera, superando il limite delle 22".

Salvini ha sottolineato di avere agito per interesse della Nazione, sintetizzando così la sua linea: a bordo della Gregoretti c'erano due scafisti fermati dopo lo sbarco, i 100 migranti sono rimasti sulla nave senza pericoli e con la massima assistenza, solo il tempo necessario per concordare con altri Paesi europei il loro trasferimento. Questa la motivazione della sentenza di non luogo a procedere emessa dal gup di Catania, Nunzio Sarpietro, e letta nell'aula bunker del carcere di Bicocca a conclusione dell'udienza preliminare nell'ambito del procedimento per sequestro di persona nei confronti dell'allora ministro dell'Interno per i ritardi nello sbarco, nel luglio del 2019, di 131 migranti dalla nave della Guardia costiera italiana nel porto di Augusta, nel Siracusano. Ricostruzione, questa, contestata dalle parti civili - AccoglieRete, Legambiente, Arci e una famiglia di migranti che era a bordo della Gregoretti - che chiedono il processo.

Salvini non andrà a processo per il caso Gregoretti, in cui era accusato di sequestro di persona. Salvini, assistito dal suo legale l'avvocato Giulia Bongiorno ha ascoltato in aula la lettura del dispositivo. Nella prima richiesta arrivata sempre da Catania, invece, relativa al presunto sequestro dei migranti trattenuti a bordo della nave Diciotti, i senatori grillini all'epoca alleati con i leghisti a sostegno del governo Conte 1, votarono contro l'autorizzazione a procedere, e Salvini evitò il processo.

Altre Notizie