Sabato, 27 Novembre, 2021

Allentamenti Covid e coprifuoco da metà maggio

Riaperture e coprifuoco nuovo confronto Stato-Regioni Coprifuoco e riaperture, Draghi stoppa Salvini: “Cautela”. Cosa può cambiare
Esposti Saturniano | 13 Mag, 2021, 10:53

Alle richieste delle Regioni di slittare il coprifuoco di un'ora, fa eco il pressing di Salvini che spinge per l'abolizione e per il "Ritorno al lavoro, senza coprifuoco". In quella data verranno anche modificati i parametri che definiscono i colori delle regioni.

Il Governo si prepara a vivere delle settimane di fuoco. Per quanto riguarda ristoranti al chiuso e caffè al bancone le novità potrebbero scattare già da lunedì 17 maggio, mentre bisognerà aspettare ancora qualche giorno per avere maggiore chiarezza su matrimoni, sport e coprifuoco. Confermando che, nella riunione di oggi sul dl sostegni bis, la richiesta di un 'tagliando' su eventuali allentamenti delle misure anti-Covid già venerdì è stata sollevata al sottosegretario alla presidenza del Consiglio Roberto Garofoli, quando Draghi aveva già lasciato la riunione. "Al suo fianco ha il PD che per evitare "riaperture irreversibili e nuove chiusure" chiede che vengano rispettati "i protocolli e la tempistiche" stabilite". Il protocollo per la ripartenza dei centri sportivi al chiuso c'è, ora si aspetta il parere definitivo del Cts, con l'ultima parola che spetta all'esecutivo. L'ipotesi più accreditata è che si possa tornare a festeggiare le nozze dal 15 giugno, ma sono spuntate anche il 12 e il 19 giugno come papabili date per il "via alle danze". Ovviamente si tratta di punti ancora divisivi all'interno della maggioranza e il premier Draghi dovrà quindi trovare una sintesi, come è accaduto per le riaperture del 26 aprile scorso.

Quando cambia l'orario del coprifuoco?

Al momento, è in vigore il Decreto Riaperture, che fissa un calendario sul quale non si prevedono grosse modifiche, se non su alcuni punti specifici: i due più dibattuti sono l'orario del coprifuoco e il servizio al chiuso nei bar e ristoranti (al momento, possono fare solo il servizio ai tavoli all'aperto). Le misure dure che erano state assunte per le feste di Natale, con l'Italia tutta in arancione e rosso fino al 7 gennaio, avevano raffreddato molto la curva del virus. È un'altra data da segnare in rosso, perché lo stop alle lezioni in presenza avrà un effetto benefico sull'indice Rt: un "tesoretto", per dirla con Speranza, che consentirà altre riaperture.

I casi di covid registrati sono in forte diminuzione soprattutto in alcune regioni che infatti questa mattina si sono svegliate colorate di giallo e pronte a ripartire.

Altre Notizie