Sabato, 27 Novembre, 2021

Vaccini, possibilità per gli over40 di prenotarsi dal 17 maggio

Fornito da La Repubblica Fornito da La Repubblica
Acerboni Ferdinando | 12 Mag, 2021, 22:55

"L'imperativo categorico è accelerare - ha dichiarato Figliuolo in una intervista a La Stampa - Abbiamo già fatto molto, ma dobbiamo allungare il passo". Il mio obiettivo è superare le 500mila somministrazioni al giorno entro giugno", dice, spiegando che "in Italia ci sono circa 43mila medici di famiglia e 20mila farmacie. "Attualmente l'impiego dei medici di libera scelta non è omogeneo nelle varie Regioni, ma è indispensabile l'adesione uniforme e diffusa e una congrua quota di dosi loro dedicate". "Le previsioni sono approssimative, ma se aggiungiamo a queste proiezioni quello che già facciamo possiamo riuscirci", afferma ancora.

L'Italia potrebbe arrivare al milione di vaccini anti Covid somministrati al giorno con l'aiuto di medici di famiglia e farmacie.

Per quanto riguarda la fornitura dei vaccini, il generale Figliuolo ha comunicato che è iniziata oggi la distribuzione di 2,1 milioni di dosi di vaccino Pfizer e da domani è previsto l'affosso di 170 mila dosi di Jansenn all'hub nazionale vaccini della difesa, dove sono attese anche 360 mila dosi di Vaxzevria e 390 mila di Moderna. "I pazienti si fidano di loro, si rivolgono a loro con maggiore disponibilità rispetto a un anonimo seppur efficiente hub vaccinale", ha aggiunto il Commissario. Giugno è il mese clou, quello giusto per dare la spallata. È un tema che si porrà con l'aumento degli italiani in vacanza in altri territori: "Per le ferie stiamo riflettendo insieme alle Regioni per trovare possibili ulteriori modalità organizzative".

La chiave per raggiungere l'obiettivo, quindi, sta soprattutto nei medici di base, finora poco coinvolti nella campagna vaccinale: "Teniamo presente che i medici di base sono in grado di somministrare ogni anno 8-11 milioni di vaccini antinfluenzali in pochi mesi".

Altre Notizie