Sabato, 27 Novembre, 2021

Roma, Gualtieri si candida: "A disposizione della città, partecipo alle primarie"

Gli attacchi di Raggi nascondono i suoi fallimenti Elezioni Roma, centrosinistra diviso con sfida Raggi-Gualtieri?
Deangelis Cassiopea | 10 Mag, 2021, 01:38

Poche parole, affidate ai social network: "Mi metto a disposizione di Roma, con umiltà e orgoglio".

La candidatura di Gualtieri arriva all'indomani delle indiscrezioni che volevano il governatore laziale vicino alla partecipazione alle primarie. Incerto il quadro nel centrodestra, ma in settimana gli esponenti nazionali responsabili degli enti locali di Fratelli d'Italia, Lega e Forza Italia si incontreranno: sul tavolo gli accordi per le elezioni amministrative e quindi anche la partita su Roma. Nella sua deposizione si è infatti soffermata sulla mia incapacità ed ha affermato di aver chiamato Lanzalone per uscire dal "vicolo cieco in cui avevo cacciato l'amministrazione". Il Movimento l'appoggia in maniera compatta e convinta, a tutti i livelli. Il leader del M5S si è inoltre augurato che la sfida "non metta in discussione il lavoro comune" che è stato avviato già da qualche mese a livello regionale. "Dispiace che a Roma non si siano realizzate le condizioni per pianificare con il Pd una campagna elettorale in stretta sinergia". "Avanti uniti. Grazie del sostegno a Giuseppe Conte, al MoVimento 5 Stelle, a tutti coloro che si impegnano e si impegneranno per Roma", commenta su Twitter la sindaca. Così le due assessore a 5s della giunta di Nicola Zingaretti, Roberta Lombardi e Valentina Corrado. È dunque passato molto tempo e il sindaco di Roma Virginia Raggi, chiamata a testimoniare nel processo sullo stadio in questione, è giustificata nel non ricordare qualche nome importante. "La situazione che si verrebbe a creare (uniti in Regione e avversari a Roma con Zingaretti come candidato e presidente) sfiorerebbe il paradosso", dicono le pentastellate augurandosi che le scelte del Pd su Roma "non contemplino soluzioni che avrebbero, inevitabilmente, ripercussioni sulla tenuta dell'attuale maggioranza regionale e su scenari di future alleanze nel Lazio". Lo scrive su Twitter Carlo Calenda, leader di Azione e candidato al Campidoglio.

Altre Notizie