Martedì, 20 Aprile, 2021

AstraZeneca e trombosi, news: Gb valuta stop per under 50

Vaccini, possibili restrizioni di AstraZeneca Cavaleri (Ema): è chiaro, c'è associazione tra vaccino e trombosi • Imola Oggi
Cacciopini Corbiniano | 07 Aprile, 2021, 17:52

"Ma ora - spiega - è sempre più difficile affermare che non vi sia un rapporto di causa ed effetto fra la vaccinazione con AstraZeneca e casi molto rari di coaguli di sangue insoliti associati a un basso numero di piastrine". Dopo lo stop momentaneo in diversi Paesi (anche in Italia) e la conseguente analisi dell'Ema con esito favorevole, perché "i benefici superano i rischi", si torna a parlare di AstraZeneca a distanza di poche settimane. L'assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco, mette in guardia da possibili "truffe" i cittadini: "Chiunque abbia avuto un'offerta a prezzi modici per eseguire esami diagnostici preventivi prima del vaccino AstraZeneca o dopo la vaccinazione per "stare tranquilli" deve sapere che tali esami non servono a nulla e non hanno alcun valore scientifico" ha scritto ancora il virologo. In tutta Europa continuano a segnalarsi casi - rari rispetto al totale dei vaccinati, ma continuativi - di trombosi che colpiscono per lo più donne in giovane età. L'Ema ha stabilito "che i casi riportati di trombosi dovranno essere indicati come possibili effetti collaterali" del vaccino.

I trial del vaccino AstraZeneca sono iniziati lo scorso febbraio su bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni. "Abbiamo risposto alla sollecitazione della Cisl scuola che ha fatto una convenzione con un nostro laboratorio salentino per eseguire a un prezzo conveniente uno screening di questo tipo sugli insegnanti, maggiormente sottoposti al vaccino AstraZeneca".

Germania, Francia, Olanda, Svezia, Islanda, Finlandia e Canada hanno già deciso di limitare l'uso del vaccino alle persone anziane (in genere agli over 60). Krunoslav Capak, direttore dell'Istituto nazionale per la salute pubblica, ha dichiarato che "esiste la possibilità di alcune limitazioni per fasce d'età". Secondo l'indagine effettuata dal Comitato per la sicurezza dell'Agenzia europea del farmaco, dei 62 casi di trombosi del seno venoso cerebrale e 24 di trombosi venosa al 22 marzo 2021, quelli fatali sono stati 18.

Altre Notizie