Sabato, 10 Aprile, 2021

Pasqua in zona rossa, ecco le regole da seguire

Dal 3 al 5 aprile l’Italia è in zona rossa tutte le regole degli spostamenti visite a parenti amici seconde case. La strana Pasqua 2021 Dal 3 al 5 aprile l’Italia è in zona rossa: tutte le regole degli spostamenti, visite a parenti amici, seconde case. La strana Pasqua 2021
Machelli Zaccheo | 05 Aprile, 2021, 10:07

Le visite a parenti e amici si possono fare: all'interno della Regione, dalle 5 alle 22, una sola volta al giorno, in un massimo di due persone, a cui si possono aggiungere figli minori di 14 anni o persone con disabilità conviventi.

Dalle cifre delle ultime 24 ore emergono 21.261 nuovi contagi e 376 vittime, ma è stabile il dato delle terapie intensive (3.714 i posti occupati) e in lieve calo quello dei ricoveri (-215), così come il tasso di positività, che ora è al 5,9%. Ulteriori limitazioni sono state ordinate a livello regionale. In caso di visite di parenti e amici si sottolinea la necessità di mantenere il distanziamento quando si sta a tavola, tenere gli ambienti aerati, evitare che persone diverse maneggino i piatti e le posate di portata. In generale, la fascia di rischio rossa è sinonimo di divieto di uscire dalla propria abitazione se non per gli ormai noti motivi di lavoro, salute ed urgenza.

I bar e i ristoranti possono stare aperti ma non possono effettuare il servizio al tavolo, sono consentiti l'asporto (fino alle 18 per esercizi con codice ATECO 56.3 come bar, pub, birrerie, fino alle 22 per tutti gli altri) o le consegne a domicilio senza limiti di orario.

Nelle giornate di sabato 3, domenica 4 e lunedì 5 aprile tutta Italia sarà collocata in "Zona Rossa", una mossa decisa dal governo per provare a ridurre il più possibile i contatti con le persone non conviventi in occasione della Pasqua, in modo tale da replicare un modello quasi del tutto simile a quanto accaduto a Natale. L'ingresso in Sardegna e Sicilia, adeguatamente motivato, è subordinato ad un tampone negativo. Vietato quindi lo spostamento in seconde case di amici o parenti. Si può raggiungere la seconda casa solo se si è proprietari o se si è stipulato un contratto d'affitto da una data antecedente al 14 gennaio 2021.

Inoltre, resta sempre consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, compreso il rientro nelle "seconde case" ubicate dentro e fuori regione. I militari hanno bloccato a Palermo un rave party organizzato con un tam tam sui social mentre a Carrara, in Toscana, in undici sono stati sorpresi a fare i pesi in palestra: alcuni di loro venivano anche da fuori città per allenarsi. In bicicletta è consentito allontanarsi dal proprio comune, a condizione che si parta dalla propria abitazione per poi farvi ritorno, senza quindi trasportare la bici in macchina. Quindi non sarà consentito trasferirsi in una seconda casa o andare in barca anche se si trova nella stessa regione.

Ci sono però attività liberamente consentite. Un solo parente adulto può spostarsi per prestare assistenza ad una persona non autosufficiente che non risulti assistita in quel periodo.

Resta consentita l'attività motoria, purché svolta individualmente, evitando assembramenti e restando nei pressi della propria abitazione. Consentito, spiega l'ordinanza del governatore della Regione Christian Solinas, solo in presenza di comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. In ogni caso occorrerà dimostrare che lo spostamento rientra tra quelli consentiti, anche mediante autodichiarazione che potrà essere resa su moduli prestampati già in dotazione alle forze di polizia statali e alle polizie locali.

Altre Notizie