Martedì, 20 Aprile, 2021

Covid, zona rossa per tre settimane e scuole chiuse: annuncio del Premier

Macron Tutta la Francia in zona rossa per un mese. Scuole chiuse per tre settimane Macron: «Tutta la Francia in zona rossa. Scuole chiuse per tre settimane»
Acerboni Ferdinando | 01 Aprile, 2021, 00:52

Superata la soglia dei 5.000 malati di Covid nei reparti di rianimazione, anche il più strenuo difensore delle aule sempre aperte, il presidente Emmanuel Macron, ha dovuto cedere. Poi Macron annuncia che le misure già in vigore in sedici dipartimenti compresa Parigi si estenderanno in tutta la Francia: coprifuoco alle 19, smart working - "lo strumento più efficace" - sarà reso sistematico, i negozi chiusi, tranne quelli essenziali. Niente lockdown, una parola ormai bandita dal vocabolario di Macron e di tutti i componenti del governo, perchè si potrà continuare ad uscire tutto il giorno, senza autocertificazione, a patto di evitare assembramenti. Ma dal 3 maggio si torna in classe.

Il presidente francese ha anche lanciato un appello alla "mobilitazione generale nel mese di aprile", 30 giorni durante i quali "si giocherà molto" nella battaglia contro la pandemia.

Dal 26 aprile previsto il rientro per materne ed elementari con medie e licei a distanza.

Due gli annunci di rilievo sugli strumenti per l'emergenza: i letti in terapia intensiva verranno aumentati dal livello attuale - meno di 7.000 - a 10.000. E i vaccini, che dovranno avere un'accelerazione decisiva: dosi per tutti gli over 60 a partire dal 16 aprile, poi dal 15 maggio a tutti gli over 50.

Ammessi errori - Macron ha ammesso pure di aver "commesso degli errori" nella gestione della crisi, ma anche di aver "imparato" da essi.

Progressive riaperture da metà maggio - Il numero uno dell'Eliseo ha inoltre promesso ai connazionali riapertura progressive, a partire da metà maggio. Gli under-50 seguiranno a metà giugno e "da oggi alla fine dell'estate, tutti i francesi di oltre 18 anni che lo auspicano potranno essere vaccinati". Mso una cosa: "abbiamo retto, abbiamo imparato, ed abbiamo migliorato ogni volta".

Altre Notizie