Giovedi, 22 Aprile, 2021

Nuovo decreto o Dpcm, Draghi valuta misure con graduali riaperture

Nuovo decreto, riunione in corso tra Draghi, Speranza e il Cts L'intervento di Draghi al Senato in vista del Consiglio europeo
Cacciopini Corbiniano | 24 Marzo, 2021, 17:54

Per ora l'Italia è blindata, tutte le regioni sono in zona arancione o rossa e gli spostamenti sono fortemente limitati. "Si tratta di un passaggio importante" e "prima di tutto vorrei esprimere forte soddisfazione per la partecipazione del presidente degli Usa Biden a un segmento del Consiglio", presenza che "conferma la volontà di imprimere un forte slancio alle relazioni con l'Ue", ha detto il premier. Sappiamo come farlo: "abbiamo quattro vaccini sicuri ed efficaci". Tre sono già in via di somministrazione, il quarto sarà disponibile da aprile. "L'obiettivo è vaccinare quante più persone possibile nel più breve tempo possibile", ha detto Draghi parlando di un "messaggio di fiducia".

"La Presidenza italiana del G20 ha posto al centro della sua agenda la salute globale e il rafforzamento della cooperazione internazionale in materia sanitaria".

"Siamo già all'opera per compensare il ritardo di questi mesi".

L'obiettivo numero uno del Governo Draghi è quello di accelerare le vaccinazioni nelle prossime settimane per contrastare al meglio la diffusione del Covid.

L'obiettivo è fare mezzo milione di vaccinazioni al giorno, spiega ancora Draghi. Pero' vediamo cosa abbiamo da imparare da quell'esperienza e anche da quella di altri Paesi.

"Quello che abbiamo da imparare" dagli altri Paesi sulla campagna vaccinale "è che una volta che abbiamo una logistica efficiente, e l'abbiamo, con meno requisiti formali e con un maggior pragmatismo, si arriva anche ad una maggiore velocità". Il numero di nuovi casi nelle Rsa è rimasto stabile nonostante un chiaro aumento nella popolazione generale. "Nel Regno Unito la campagna vaccinale procede piu' rapidamente - ha aggiunto Draghi - anche se bisogna dire che le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi in numero sono paragonabili a quelle dell'Italia".

"Mentre alcune Regioni seguono le disposizioni del Ministero della Salute, altre trascurano i loro anziani in favore di gruppi che vantano priorità probabilmente in base a qualche loro forza contrattuale".

Draghi assicura che "il governo renderà pubblici tutti i dati sui vaccini, Regione per Regione, categoria di età per categoria di età".

Per quanto riguarda il green pass europeo, l'obiettivo è dare "entro tre mesi" un certificato a chi è stato vaccinato o è guarito o comunque è immune al virus. La Commissione Europea ha istituito una Task Force, guidata dal Commissario Thierry Breton, per rafforzare la produzione continentale. "Si parla molto di autonomia strategica, ma credo che la prima autonomia strategica sia in fatto di vaccini oggi".

Altre Notizie