Martedì, 20 Aprile, 2021

Dl Sostegno, Draghi: "Pagamenti inizieranno dall'8 aprile"

Decreto Sostegno: 32 mld di aiuti per imprese e lavoratori Decreto legge Sostegni: misure per imprese e lavoratori. Ecco la bozza
Acerboni Ferdinando | 22 Marzo, 2021, 16:10

"Il nostro obiettivo è dare più soldi possibile a più gente possibile nel più breve tempo possibile", ha aggiunto.

Nella tarda serata di oggi, venerdì 19 marzo, il Consiglio dei Ministri ha licenziato il decreto legge che contiene le "Misure urgenti in materi di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute, e servizi territoriali, connesse all'emergenza da Covid-19".

"E' un'operazione da 32 miliardi che è ancora parziale e sarà corretta con un nuovo scostamento con il Def ad aprile". "I pagamenti inizieranno l'8 aprile, per chi avrà fatto domanda".

ORLANDO - Il ministro Orlando spiega che un miliardo andrà sul reddito di cittadinanza "perché è cresciuto il numero di quelli che hanno i requisiti Ci sono misure di grande importanza per quanto attiene il lavoro e anche di grande significato per la povertà che è la questione che ci preoccupa e ci deve vedere più attenti nel corso dei prossimi mesi".

Le aziende che hanno la cassa integrazione ordinaria potranno chiedere 13 settimane tra il primo aprile e il 30 giugno 2021 con causale Covid senza contributo addizionale. C'è dunque l'accordo sui contributi a fondo tributo a imprese e ai titolari di partita Iva con fatturato fino a 10 milioni, che hanno visto scendere di almeno il 30% il proprio volume di affari lo scorso anno.

"Non mi sono ancora prenotato ma farò AstraZeneca".

Mario Draghi ha poi spiegato quali sono i capisaldi del decreto: "l'aiuto e sostegno alle imprese, al lavoro e la lotta contro la povertà". Lo 'stralcio' delle cartelle prevede un importo contenuto di 5.000 euro "che corrisponde ad un netto di circa 2.500 euro tra interessi e sanzioni varie". "Noi andiamo forte a livello nazionale ma le Regioni sono molto difformi, alcune arrivano al 25% e altre al 5%: sono difformi nei criteri e nelle capacità di somministrare i vaccini".

Il consiglio dei ministri ha approvato il testo del dl Sostegni. L'Italia è seconda in Europa per vaccinazioni, ma è molto distante dal Regno Unito, per una serie di ragioni: dal maggior numero di siti vaccinali, al meccanismo di una sola iniezione per coprire una platea molto più vasta, al numero di persone che somministrano. L'indennizzo minimo sarà di mille euro, quello massimo di 150 mila euro.

Per La7, sarà invece Enrico Mentana ad entrare nel palinsesto con uno Speciale del suo notiziario che si protrarrà fino all'edizione serale delle 20.

Complessivamente stanziati per vaccini e cure anti-Covid oltre 4,5 miliardi. 2,1 miliardi per l'acquisto di dosi, 700 milioni per i farmaci, fondi ulteriori per i compiti del Commissario (stoccaggio, logistica, campagne di informazione), fondi per il coinvolgimento dei medici (medici di medicina generale, specialisti ambulatoriali, pediatri di libera scelta, medici di continuità assistenziale), 50 milioni di euro sono destinati ai Covid Hospital. Draghi ha sostenuto che la scuola sarà la prima attività ad essere riaperta quando la situazione contagi lo permetterà.

Altre Notizie