Martedì, 20 Aprile, 2021

Quali Regioni potrebbero cambiare colore oggi con il monitoraggio dell’Iss

Le strade vuote di Torino in Piemonte Le strade vuote di Torino in Piemonte
Acerboni Ferdinando | 19 Marzo, 2021, 15:54

In particolare, il quadro epidemiologico (e quindi il colore), potrebbe mutare per la Lombardia che, lo ricordiamo, è entrata in zona rossa il 15 marzo e dovrà rimanerci almeno 2 settimane.

Due settimane devono trascorrere dall'ultima ordinanza emessa dal ministro della Salute Speranza: le prime indicazioni arriveranno con il monitoraggio del 19 marzo, ma sarà quello del 26 marzo ad essere determinante. La regione amministrata da Antonino Spirlì ha visto crescere l'RT e anche i dati sulla tenuta delle strutture sanitarie non sono incoraggianti.

Pochi giorni per la Regione Lazio in zona rossa, ma già il pensiero di tutti è rivolto a quando si potrà ritornare ad aprire le attività e a respirare una "pseudo" normalità.

Se così cambieranno le cose, avremo da lunedì 22 marzo Lombardia, Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Marche, Provincia di Trento, Toscana, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Valle D'Aosta, Puglia e Campania in rosso.

Parlando di buone notizia, il Molise potrebbe passare dalla zona Rossa alla Zona Arancione, rientrando in quella che al momento è la fascia a minor rischio, eccezion fatta per la zona Bianca che al momento vede solo la Sardegna. L'isola mira a rimanere nella fascia con le norme più soft ed ha varato ulteriori misure: come l'ordinanza che impedisce ai non residenti di raggiungere le seconde case, per mantenere l'invidiabile status: la retrocessione, vista l'abolizione della zona gialla in base all'ultimo decreto, comporterebbe il salto diretto in zona arancione. Molti governatori confidano tuttavia nel report che sarà pubblicato il prossimo 26 marzo. Attualmente l'Rt del Lazio oscilla tra 1,27 e 1,36 dunque potrebbe sperare di scendere sotto 1,25 e tornare in arancione. Resterà arancione anche la Liguria, stando ai dati diffusi dalla conferenza stampa della Regione alla vigilia del report Iss di oggi. Nelle regioni gialle si applicano le restrizioni della zona arancione (divieto di spostamento dal comune di residenza, bar e ristoranti chiusi tranne che per l'asporto). ( Qui l'elenco dei negozi che restano aperti anche in zona rossa). Il 3, 4 e 5 aprile scatteranno poi le regole nazionali con il lockdown di Pasqua e il 6 aprile dovrebbe infine uscire il nuovo Dpcm.

Altre Notizie