Giovedi, 22 Aprile, 2021

I ribelli negano di aver ucciso Attanasio

Agguato in Congo il carabiniere morto è Vittorio Iacovacci caduto per proteggere l'ambasciatore Agguato in Congo, il carabiniere morto è Vittorio Iacovacci: caduto per proteggere l’ambasciatore
Deangelis Cassiopea | 26 Febbraio, 2021, 14:17

"Non sono in grado di parlare per il dolore". "L'ambasciatore Attanasio era una persona bravissima, ci ha aiutati fin da subito - racconta Francesco nel corso di un collegamento via Zoom organizzato dal sindaco di Isola Francesco Enrico Gonzo -".

Le "Forze Democratiche per la liberazione del Ruanda" (Fdlr) hanno negato di essere responsabili dell'uccisione dell'ambasciatore italiano in Rdc, Luca Attanasio, del carabiniere Vittorio Iacovacci e dell'autista del Pam Mustapha Milambo.

Oltre ad Attanasio, il cui corpo si troverebbe ora presso l'ospedale di Goma, è stato ucciso anche un Carabiniere facente parte della sua scorta e l'autista del veicolo su cui viaggiava l'ambasciatore. Effettivo nel XIII Reggimento Gorizia, era partito per il Congo a settembre. "Ma adesso - ha aggiunto - bisogna pensare alle nipoti, queste tre creature avevano praterie davanti con un padre così". Lo riferisce il sito Actualite.cd citando una dichiarazione del gruppo ribelle che peraltro aveva già negato di aver compiuto un attacco che gli viene comunemente ascritto, quello nell'aprile scorso in cui morino 17 persone tra cui 12 rangers del parco nazionale Virunga. Sono queste le prime parole commosse del sindaco di Sonnino, Luciano De Angelis, alla notizia della morte in Congo del carabiniere Vittorio Iacovacci, originario del centro in provincia di Latina. I feretri dei due arriveranno in Italia nella tarda serata di oggi. Così il padre dell'ambasciatore Luca Attanasio, Salvatore, ricorda il figlio ucciso ieri in Congo parlando con l'ANSA nella sua casa di Limbiate, circondato da foto e ricordi, e aggiungendo di averlo sentito per l'ultima volta domenica. Evidentemente, il convoglio Onu si muoveva all'interno di un'area che era considerata tranquilla, al punto da non necessitare di un convoglio di scorta.

Altre Notizie