Sabato, 27 Febbraio, 2021

Insulti a Meloni, Meluzzi: ateneo complice se non sospende il prof

'Vacca e scrofa', docente insulta Meloni. Poi le scuse Docente dell'Università di Siena attacca Giorgia Meloni, il rettore Frati: "Condanno con fermezza il gesto"
Esposti Saturniano | 21 Febbraio, 2021, 19:44

Meloni ringrazia Mattarella per la solidarietà, "dopo gli insulti osceni" Il video in cui il professor Gozzini, ordinario di Storia contemporanea all'Università di Siena, prende di mira pesantemente Giorgia Meloni è stato più volte ripostato sui social, sollevando critiche bipartisan.

"Credo che l'Università per cui lavora tal Giovanni Gozzini debba come minimo sospendere chi ha dimostrato tanta volgare bassezza in totale antitesi con quei principi di rispetto verso l'altro che sono certa ogni Ateneo vuole trasmettere ai propri studenti".

"Le parole pronunciate da Giovanni Gozzini su Giorgia Meloni sono gravi perché il giudizio sull'operato politico è una cosa, le offese tutt'altra". E poi: "È un gesto che ho apprezzato molto - sottolinea - e che ribadisce con fermezza il limite invalicabile, in una democrazia, tra critica e violenza". Ancora di più che a farlo sia un professore, Giovanni Gozzini, che intervenendo all'emittente Controradio ha insultato e denigrato pesantemente la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni.

Anche il presidente della Camera Roberto Fico si è unito a Mattarella, esprimendo solidarietà a Meloni. "È una scrofa, una rana, una vacca...". Il deputato del Pd ed ex viceministro dell'Interno, Matteo Mauri, condanna le parole di Gozzini: "Penso sia necessario prendere sempre posizione contro chiunque venga fatto oggetto di inqualificabili insulti, per di più misogini".

Anche Giovanni Grasso, il portavoce di Sergio Mattarella, ha stigmatizzato gli insulti a Giorgia Meloni.

Si è scusato prontamente il docente che ha diffuso una nota: "Per il fatto di aver usato delle parole sbagliate durante la trasmissione sono a porgere le mie scuse a tutti quanti, a Giorgia Meloni per prima e a tutte le persone che si sono sentite offese".

Le prime rilevazioni dopo il via ufficiale al governo presieduto dall'ex numero uno della BCE, rese note dalla Supermedia di YouTrend per AGI, mettono in evidenza una crescita di Fratelli d'Italia, che passa dal 16,1% di due settimane fa al 16,5% di oggi, con un aumento dello 0,4%. "Chi insulta lei, insulta tutte noi".

"Provo vergogna per questo "erudito professore universitario" che trova normale, forse anche con una punta di malcelata arroganza, insultare una donna, una madre, un'esponente politico unica leader donna italiana presidente di un partito nazionale e di quello Europeo dei Conservatori". Sono sempre sinonimo di inciviltà e incapacità di accettare che gli altri abbiano idee diverse. È evidente che il clima di violenza, per ora verbale, contro il leader dell'opposizione richiama tempi e metodi oscuri.

Indignazione bipartisan nei confronti delle parole di disprezzo utilizzate dall'accademico. Così Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d'Italia nel Consiglio regionale della Toscana.

Altre Notizie