Domenica, 11 Aprile, 2021

Sofia Goggia, un vero dramma: addio ai Mondiali di sci

Sofia Goggia Getty Images
Cacciopini Corbiniano | 01 Febbraio, 2021, 14:24

La svizzera fa il vuoto, rifilando distacchi impressionanti alle dirette inseguitrici con il suo 1:15.70. A 68 centesimi ecco la norvegese Vickhoff Lie e in terza piazza con il 29 ci finisce la canadese Marie-Michele Gagnon a 93 centesimi dalla testa della classifica.

Lara Gut-Behrami è la padrona del primo Super-G di Garmisch-Partenkirchen (Germania), nella gara valevole per la Coppa del Mondo di sci alpino femminile. Cortina aspetta le sue gesta iridate.

Chiude quinta la giovane austriaca Christine Scheyer (+1.16), che ottiene il migliore risultato in carriera, subito davanti alla campionessa olimpica della specialità Ester Ledecka, finita a 19 centesimi dalla terza piazza a precedere Corinne Suter. Alla caduta ha assistito l'allenatore italiano Livio Magoni, tecnico della slovacca Petra Vlhova. Dodicesimo tempo per Federica Brignone (+1.33) che precede Elena Curtoni 13esima. Laura Pirovano chiude con oltre un secondo e mezzo di ritardo. A punti va anche 27/a Roberta Melesi. Perde qualcosa nella parte iniziale, salta lungo sul salto centrale, e poi non riesce a fare velocità nel finale e si deve accontentare del 12/o posto finale.

PAROLA A GOGGIA E BRIGNONE - "Non mi sentivo sicura del podio, dal momento che il distacco era di un secondo da Gut". Peccato, sono a tre decimi dal podio, potevo salirci senza quell'errore.

La pista Kandahar è molto lenta dopo giorni di pioggia che hanno portato all'annullamento delle prove di discesa, in programma giovedì e venerdì, e della discesa stessa in programma oggi "trasformata" in superG.

Altre Notizie