Sabato, 10 Aprile, 2021

Contrordine UE: per l'Emilia Romagna solo "rosso"

ANSA-IL PUNTO/COVID:Fvg, calo contagi e tamponi,più decessi I dati sul Covid-19: si conferma il calo dei positivi ma aumentano ancora i ricoveri
Esposti Saturniano | 29 Gennaio, 2021, 02:01

La mappa del contagio è stata realizzata dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc).

Nonostante l'ormai prossimo ritorno in zona gialla a livello nazionale (con la riapertura di bar e ristoranti "in presenza"), l'Emilia Romagna insieme a Friuli Venezia Giulia, Veneto e la provincia autonoma di Bolzano resta in "rosso scuro" per l'Europa. Il nuovo colore si aggiunge agli altri già presenti nella mappa (verde, arancione, rosso e grigio, che indica assenza di dati sufficienti).

Ma cosa significa essere classificati 'rosso scuro'? Sono però esentati i lavoratori transfrontalieri e quelli del settore dei trasporti.

Si considera in rosso un'area in cui il tasso di notifica di 14 giorni è di 50 casi per 100.000 o superiore e il tasso di positività del test è del 4% o superiore o se il tasso di notifica di 14 giorni è superiore a 150 casi per 100.000. A condizione che lo Stato membro imponga gli stessi requisiti ai propri cittadini quando viaggiano dallo stesso Paese extra Ue.

Nell'Ue sono in rosso scuro, la situazione di massima gravità, tra l'altro, c'è quasi tutta la Spagna, l'intera Irlanda, tutta la Repubblica Ceca e la Slovenia, l'Estonia e la Lettonia, due regioni della Svezia Meridionale, in Francia la regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra, il Brandeburgo in Germania.

Nello specifico, l'Italia non è il Paese più penalizzato.

Altre Notizie