Sabato, 10 Aprile, 2021

Regioni. Che colore siamo? La nuova ordinanza

«Inviato Rt sbagliato» la Lombardia potrebbe tornare Arancione da domenica Regioni gialle, arancioni e rosse: cambio colore dal 24 gennaio?
Esposti Saturniano | 24 Gennaio, 2021, 20:42

La decisione, si legge nell'atto, è stata presa "in ragione degli elementi sopravvenuti conseguenti alla rettifica dei dati operata dalla Regione Lombardia ora per allora, come certificati dalla Cabina di regia".

Il ministro Speranza ha dato attuazione alla ripartizione dei colori tra Regioni con la firma delle ultime ordinanze.

L'epidemia, rimarca la bozza del report, "resta in una fase delicata e un nuovo rapido aumento nel numero di casi nelle prossime settimane è possibile, qualora non venissero mantenute rigorosamente misure di mitigazione sia a livello nazionale che regionale".

La buona notizia è stata la diminuzione dell'indice Rt a livello nazionale, in flessione dopo un periodo di continua crescita di cinque settimane. Va inoltre considerato che questi dati fanno riferimento al periodo 30 dicembre 2020 - 12 gennaio 2020, non valutando dunque anche il funzionamento delle norme di contenimento attuate a Natale e Capodanno.

Il ministro Speranza, quindi, ha formato nuove ordinanze per definire i colori regionali a partire da domenica 24 gennaio. Sardegna verso l'arancione, Veneto forse gialla. Nessun territorio considerato nella nuova area bianca. Calabria, Emilia Romagna e Veneto sono confermate arancioni. Per quanto riguarda, invece, la Sardegna, il rischio è esattamente il contrario, cioè che da gialla diventi arancione. E così il governatore si è detto indignato per le false accuse ricevute, mentre la sua vice, Letizia Moratti, ha affondato il colpo con un'accusa diretta: "Il ministro Speranza voleva che ci assumessimo la colpa". Nella zona gialla, invece, rientrano le seguenti regioni: la Provincia autonoma di Trento, Toscana, Campania, Basilicata, Molise.

Alcune di esse, in base ai dati diffusi dal Comitato Tecnico Scientifico e dall'Istituto superiore di Sanità, passano da fascia rossa ad arancione.

"Oggi tutti gli indicatori consentono di mantenere la Sardegna in zona gialla, permettendo al nostro sistema economico e produttivo, già duramente provato dal perdurare della pandemia, di continuare il proprio lavoro".

La Regione Lazio nell'ultimo bollettino ha fatto sapere che l'indice Rt nel Lazio è tornato sotto 1, ma resta arancione. Diminuiscono i nuovi contagi, il tasso di occupazione dei posti in terapia intensiva e dei reparti ordinari.

Chi tira un sospiro di sollievo è, ancora una volta, la Toscana che vede il suo Rt confermare la discesa, anche al di sotto delle aspettative, e restare in zona gialla. Quando? Non prima di fine mese.

Altre Notizie