Lunedi, 01 Marzo, 2021

Addio Phil Spector Il produttore rock è morto in carcere

Phil Spector, oltre il suono i tormenti di una vita esagerata | il manifesto Addio Phil Spector Il produttore rock è morto in carcere
Deangelis Cassiopea | 19 Gennaio, 2021, 22:51

Divenne sempre più isolato e stravagante, recluso nella sua villa-castello ad Alhambra nei pressi di Los Angeles: fu lì che nel 2003 - come riconosciuto da una sentenza del 2009 - uccise l'attrice Lana Clarkson, omicidio per il quale stava scontando una sentenza che prevedeva un minimo di 19 anni fino all'ergastolo. Il Dipartimento di Riabilitazione della California ha confermato che è morto per cause naturali sabato sera. Lavorò tra gli altri con le Ronettes e le Crystals, che collaborarono al celebre disco A Christmas Gift for You from Phil Spector, considerato uno dei migliori album di canzoni natalizie di sempre.

Addio Phil Spector Il produttore rock è morto in carcere

Lo storico produttore dei Beatles e di John Lennon è morto all'età di 80 anni per delle complicazioni dovute al Covid. L'uomo, secondo quanto riportato, era ricoverato da 4 settimane dopo essere stato traferito dal penitenziario in cui era detenuto. Qui, come affermato nei verbali della polizia, allarmata da una chiamata di emergenza al 9-1-1 effettuata dall'autista di Spector, Adriano De Souza, l'agente Beatrice Rodriquez aveva trovato il corpo senza vita dell'attrice e modella Lana Clarkson, accasciata su una sedia nell'atrio. Perché Phil è stato un personaggio esagerato, eccessivo, al punto che una dozzina d'anni fa è finito in galera: diciannove anni di condanna per omicidio di secondo grado. E in. Come ricorda l'Ansa, fu una novità che ha davvero rivoluzionato il pop e il rock. Nella sua lunga carriera ha lavorato con artisti del calibro di Tina Turner, John Lennon, Leonard Cohen e i Ramones. Phil per il suo contributo al mondo della musica fu anche inserito, nel 1989, nella Rock and Roll Hall of Fame, museo situato a Cleveland dedicato alla memoria di alcuni tra le più importanti personalità della musica e della produzione discografica. Lo stesso Bruce Springsteen provò ad emulare la tecnica di Spector per l'album Born to Run, uscito per l'etichetta Columbia Records nel 1975.

Altre Notizie