Sabato, 10 Aprile, 2021

Vaccini, arrivi dimezzati nell'Isola: 7mila dosi invece di 14mila - L

Tagli alle dosi Pfizer le Marche tra le 6 Regioni Coronavirus, in Emilia-Romagna vaccinate quasi 114mila persone e da lunedì priorità ai richiami
Esposti Saturniano | 18 Gennaio, 2021, 19:49

Lunedì 25 gennaio, quando dovrebbero tornare regolari le consegne di Pfizer-BioNTech.

E' di tutta evidenza, quindi, che sia indispensabile, necessario e doveroso approfondire definitivamente la vicenda, non solo e soprattutto nell'ottica di tutela della salute ma anche nell'ottica di trasparenza nei confronti della collettività - conclude il Codacons.

Così come annunciato nei giorni scorsi, ora arriva l'ufficializzazione: la Pfizer ha ridotto di circa 165 mila dosi il nuovo invio di vaccini in Italia, lo rende noto l'ufficio stampa del Commissario Straordinario per l'emergenza, Domenico Arcuri.

Come cita il quotidianoLa Repubblica, nella sua edizione on-line, su tredici soggetti deceduti è stata eseguita l'autopsia e l'agenzia norvegese suggerisce che anche i lievi effetti collaterali di una vaccinazione (febbriciattola, nausea, diarrea) potrebbero aver contribuito alle morti. Siamo in contatto costante con il commissario Arcuri e il ministro Speranza, perché si tratti davvero di un caso isolato in conseguenza del quale si aumentino le forniture successive o almeno si garantiscano le dosi programmate.

Le reazioni non si son fatte attendere tra i primi a criticare la decisione il presidente del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga. Abruzzo, Basilicata, Marche, Molise, Umbria e Valle d'Aosta non vedranno riduzioni, mentre Emilia Romagna, Lombardia e Veneto sono le più penalizzate con circa 25mila dosi in meno. L'annullamento è stato deciso in via precauzionale per garantire la disponibilità della seconda dose a tutti coloro a cui è già stata somministrata la prima.

E' partita oggi, domenica 17 gennaio, la somministrazione delle seconde dosi del vaccino Pfizer BioNTech alle persone che per prime lo avevano ricevuto nel vaccino day del 27 dicembre scorso. All'avvio dei richiami allo Spallanzani, oggi era presente anche Alessio D'Amato, assessore regionale alla Sanità.

Altre Notizie