Sabato, 18 Settembre, 2021

Sainz risponde alle critiche | "Andare in Ferrari non è un passo indietro"

Sainz in Ferrari Sainz risponde alle critiche | "Andare in Ferrari non è un passo indietro"
Cacciopini Corbiniano | 13 Gennaio, 2021, 14:44

Nello scorso mese di maggio la Ferrari ha deciso di non rinnovare il contratto in scadenza di Sebastian Vettel preferendo puntare su un linea giovane per la stagione 2021 con Carlos Sainz. Se da un lato, infatti, Carlos ha contribuito alla crescita della McLaren consentendo al team di Woking di chiudere al terzo posto nel costruttori, dall'altro la Ferrari ha disputato un campionato di basso profilo chiudendo sesta in classifica.

Con i test previsti per un evento di soli tre giorni nel 2021, i piloti che andranno nelle nuove scuderie avranno poco tempo per ambientarsi nei rispettivi team quest'anno. "Quando si è trattato di firmare il contratto con Maranello non ho avuto esitazioni: mi piace la gente della Ferrari e quello che vedo".

"Ovviamente hanno fatto un passo indietro nel 2020, ma sono stati i primi ad ammetterlo". La gente è convinta che il 2021 sarà ancora una sofferenza, ma io credo che con un biennale con Ferrari, considerando il grande cambio regolamentare del 2022, il 2021 sarà molto meno importante di quanto la gente creda.

"Il simulatore sarà importante sotto questo aspetto... ma sì, attualmente stiamo cercando di organizzare qualcosa, solo per assicurarci che si abitui nuovamente alla squadra e alle nostre procedure e conosca le persone". "E' fastidioso, ma tengo la mia mente libera".

Carlos ha guardato con interesse questi progressi che gli hanno dato una iniezione di fiducia in vista del 2021.

"Sembra che abbiano fatto un passo avanti anche se non ho avuto modo di salire in macchina e verificare quali miglioramenti abbiano apportato. Dall'esterno è sembrato che siano stati in grado di migliorare e sono felice di vedere questi progressi".

Il 2021 è iniziato già da qualche giorno e il mondo della Formula 1 si sta preparando per la stagione che dovrebbe iniziare a marzo, il 21 a Melbourne.

Altre Notizie