Sabato, 16 Gennaio, 2021

Usa: giustiziata Lisa Montgomery, prima donna dal 1953

Immagine di repertorio Immagine di repertorio
Evangelisti Maggiorino | 13 Gennaio, 2021, 11:54

Nella nota diffusa dal Dipartimento di Giustizia Usa si legge che la donna, 52 anni, è morta nel carcere di Terre Haute, nell'Indiana. Con il voto contrario dei tre giudici di orientamento progressista, la Corte ha respinto gli ultimi ricorsi degli avvocati della cinquantaduenne, che nel 2004 aveva ucciso una donna incinta per rubarle il feto.

Negli Stati Uniti è stata bloccata l'esecuzione per iniezione letale di Lisa Montgomery, l'unica donna in un braccio della morte federale negli Stati Uniti. Vittima di gravissimi abusi in famiglia da bambina, Montgomery era ritenuta gravemente malata di mente.

Una volta entrata, la strangolò e le tagliò il ventre con un coltello per estrarre la bambina, ancora viva.

Sopravvissuta a quel crimine, la figlia di Stinnett, Victoria Jo, è stata cresciuta dal padre, Zeb Stinnett. Gli Stati Uniti hanno ripreso le esecuzioni capitali lo scorso luglio dopo una pausa di 17 anni. Questa settimana saranno giustiziati altri due uomini la cui esecuzione era stata sospesa dopo che avevano contratto il Covid-19.

Altre Notizie