Domenica, 18 Aprile, 2021

Cashback: chiuso periodo sperimentale, rimborsi per 222 mln

Cashback di Natale, oltre 3 milioni di italiani riceveranno una media di 68 euro a testa Cashback, tutti i rimborsi entro il primo marzo: con l’inizio del nuovo anno, scatta la fase a base semestrale
Esposti Saturniano | 11 Gennaio, 2021, 15:28

Ad alcuni la buona notizia è già arrivata domenica mattina sulla App IO, che però ha usato il sistema americano del punto invece della virgola. Un esempio: 43 euro e 77 centesimi di rimborso sono diventati 43.773, quindi 66.000 euro sono in realtà solo 66 euro.

40 euro a testa in media: questa la somma che circa 6 milioni di italiani riceveranno a febbraio direttamente sul proprio conto corrente per aver partecipato al bonus bancomat di Natale, o cashback di Natale, iniziativa che rientra nel più ampio Piano Cashless Italia tanto sostenuto dal premier, Giuseppe Conte, per incentivare l'uso dei pagamenti elettronici e combattere l'evasione fiscale. In particolare, nel periodo tra l'8 e il 31 dicembre 2020, 5.870.063 cittadini si sono iscritti al Cashback. Sono stati attivati per l'iniziativa più di 9.934.919 strumenti di pagamento elettronici, di cui oltre 7,6 milioni dall'app IO (valore assoluto 7.637.768).

Si tratta di un premio extra del valore di 1500 euro che verrà erogato ai primi 100mila classificati che effettueranno il maggior numero di transazioni entro giugno. È questo il bilancio dell'Extra Cashback di Natale, la fase sperimentale del programma Cashback, il meccanismo di rimborso di Stato del 10% sulle spese con carte, bancomat e app, che dal primo gennaio è ufficialmente a regime.

A differenza di quanto previsto durante il periodo sperimentale, la soglia minima per acquisire il diritto al rimborso è pari a 50 transazioni valide a semestre. Per ogni transazione, ricordiamo che il rimborso massimo è di 15 euro. Palazzo Chigi parla di un "successo oltre le previsioni per l'incentivo alla moneta elettronica" e ora si guarda alla seconda fase che è iniziata il 1° gennaio e che durerà sei mesi e scatterà al raggiungimento del numero minimo di 50 transazioni. All'8 gennaio, il totale degli iscritti ha superato i 6,2 milioni con oltre 10,6 milioni di strumenti di pagamento attivati e circa 9 milioni di nuove transazioni effettuate nei primi 8 giorni.

L'aspettativa del governo è che la partecipazione continui a crescere in modo graduale e significativo nei prossimi mesi e che, con il tempo, l'iniziativa abbia un impatto positivo sul cambiamento delle abitudini di consumo degli italiani verso un sempre maggiore utilizzo della moneta elettronica negli acquisti di tutti i giorni.

Altre Notizie