Sabato, 10 Aprile, 2021

Vaccini, l'obiettivo finire entro l'estate.Raggiungere l'immunita' di gregge prima della scuola

LateralePolitica      Vax Day Gelli “Giornata storica si raggiunga presto immunità di gregge”
     
     
       Di giornale-        Dicembre 27 2020       9 LateralePolitica Vax Day Gelli “Giornata storica si raggiunga presto immunità di gregge” Di giornale- Dicembre 27 2020 9
Machelli Zaccheo | 29 Dicembre, 2020, 23:42

La campagna vaccinale viaggerà a braccetto con un'epidemia da gestire e con il pericolo, probabile, di una terza ondata. Il tutto a meno di amari intoppi: sotto il 70% di adesione a rischio l'immunità di gregge. Per ottenere l'immunità di gregge è necessario che l'80% di italiani si vaccinino. "Soltanto attraverso il vaccino possiamo liberare le città e il Paese dall'emergenza sanitaria, dalle restrizioni che ci siamo autoimposti e dall'esigenza di rimettere in moto economia e occupazione".

All'Istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma i primi ad essere stati vaccinati sono stati Claudia Alivernini, un'infermiera romana di 29 anni, la professoressa Maria Rosaria Capobianchi e l'operatore sociosanitario Omar Altobelli. Fondamentale la responsabilità "non esistono cittadini di serie a e serie b, cittadini che devono essere responsabili per tutti e altri che hanno il privilegio di essere irresponsabili nei confronti della comunità".

Per quanto riguarda l'Italia l'obiettvo è quello di immunizzare con il vaccino l'ottanta o addirittura il novanta per cento della popolazione. Le stime iniziali sono state viste al rialzo anche per la presenza di varianti (come ad esempio quella inglese) caratterizzate da una maggiore rapidità di trasmissione. Il totale del primo trimestre dovrebbe infine raggiungere 28 milioni di dosi. Poi dovremmo salire al doppio, 57 milioni di dosi, tra aprile e giugno per poi stabilizzarci a 53 milioni tra luglio e settembre. Da metà gennaio toccherà a personale medico, sanitario e delle Rsa. I dati di una ricerca coordinato dall'Istituto Superiore di Sanità rivelano che due persone su tre (il 67%) sono disponibili a vaccinarsi, la percentuale sale tra gli anziani (84%).

Il piano vaccinale menziona le categorie appartenenti ai "servizi essenziali come gli insegnanti e il personale scolastico, le forze dell'ordine, il personale delle carceri". Noi abbiamo il compito di informare gli italiani sull'importanza del vaccino e siamo sicuri che la stragrande maggioranza della popolazione lo capirà.

Open_gol: Il vaccino "è gratuito e non è obbligatorio".

L'obbligatorietà. "Favorevoli a meccanismi che incentivino l'obbligatorietà, ma ci auguriamo che non ci sia bisogno. Il tema del 2021 sarà proprio questo: le tempistiche e chi, prima di altri, la raggiungerà".

Altre Notizie