Lunedi, 01 Marzo, 2021

Cashback, rimborsi a rischio? I fondi (forse) non basteranno

Cashback di Natale i soldi non basteranno rimborso medio minore di 63 euro Cashback Natale e app IO funzionano, P. Chigi: “Problemi risolti, tutto regolare”
Esposti Saturniano | 14 Dicembre, 2020, 16:08

Come comportarsi se non si vedono le transazioni nell'app IO per il programma del cashback di Stato e se quanto speso dunque non sembra concorrere al rimborso per il mese corrente di dicembre 2020?

Per utilizzare la app, dopo la la procedura di registrazione tramite identità digitale (SPID o CIE), bisogna inserire gli strumenti di pagamento con cui si effettuano le transazioni tramite le quali si vuole partecipare al cashback (carte di debito/credito e altri circuiti di pagamento). Dato che l'app della pubblica amministrazione Io è stata finora scaricata da circa 9 milioni di persone, più della metà di loro ha finora ignorato il cashback extra per Natale. Chi aveva già messo nel suo bilancio personale lo sconto da 150 euro promesso dal governo potrebbe avere delle brutte sorprese. Non vengono precisate le modalità, non si sa se verranno privilegiati i primi che si sono registrati sull'app Io o se verranno tagliati i bonus di tutti, in misura proporzionale alle risorse disponibili. Ed è proprio pensando a questo, allo scopo di agevolare le attività locali, che il governo ha pensato alla sperimentazione che ha anticipato il bonus cashback a dicembre rispetto alla partenza ufficiale prevista per gennaio 2021. È stata anche considerata la possibilità di estendere il periodo di prova al 6 gennaio che si concluderà il 31 dicembre. Questa ipotesi è stata subito ignorata, perché con l'estensione del cashback aggiuntivo a Natale ci sarà Interferito con il normale cashback, a partire dal 1 ° gennaio. Attualmente i problemi sono causati principalmente dal processo di scoring della carta di credito nella sezione "Wallet" dell'app Io. Qualcuno, infatti, dopo essere riuscito a registrare la propria carta sul "Portafoglio", non riusciva a vedere gli acquisti effettuati.

Con 2,5 milioni di transazioni effettuate e già acquisite dal sistema, nella mattinata di oggi l'importo totale dei rimborsi accumulati per l'Extra Cashback di Natale sfiora i 10 milioni di euro. Gli strumenti di pagamento registrati attraverso i sistemi forniti da altri operatori del settore, i cosiddetti contratti di ascensore, invece, superano il milione. In Italia, secondo i dati di Banca d'Italia riferiti al 2016, le famiglie con almeno un bancomat pro capite hanno un reddito di 20mila euro, mentre le carte regionali sono più diffuse al nord. E, anche in questo caso, non potrebbero bastare per restituire 150 euro a tutti gli utenti iscritti al cashback di Natale.

Altre Notizie