Lunedi, 08 Marzo, 2021

Cashback: le spese che non rientrano

Cashback di Stato Il programma Cashback di Stato incentiva i pagamenti cashless
Esposti Saturniano | 10 Dicembre, 2020, 21:32

L'8 dicembre parte ufficialmente il cashback, e, novità dell'ultima ora, si potrà chiedere il rimborso anche per la benzina.

Basteranno dieci pagamenti con carte di credito, carte di debito, bancomat e Satispay per ottenere il 10% di rimborso, fino a 150 euro in un solo mese, pari a 300 euro annui.

Per rilanciare i consumi e incentivare i pagamenti digitali, a Natale il Governo lancia un extra-cashback per le spese natalizie. Ma visti i disagi del primo giorno, è possibile che lo Stato deciderà di concedere una settimana in più per fare acquisti a tutti coloro che intenderanno utilizzare questo incentivo. In questo modo, l'utente può contare su di uno strumento in più per orientarsi tra le tantissime proposte attualmente presenti sul mercato nella scelta della migliore opzione per effettuare pagamenti, online e in negozio, partecipare al programma cashback e prelevare denaro contante.

Considerando quest'informazione, in più, il fatto che il piano è iniziato proprio durante la festività dell'Immacolata Concezione, ovvero l'8 dicembre, e che ha avuto un ponte abbastanza lungo, è molto probabile che i tempi di elaborazione potrebbero essere più lunghi del previsto. Eppure, sono già quasi due milioni e mezzo gli strumenti di pagamento attivati. "Inoltre, sull'app IO, si cominciano a visualizzare le prime transazioni con indicazione dell'importo iniziale dell'Extra Cashback di Natale accumulato".

Gli acquisti effettuati devono essere solo per spese personali e non aziendali.

I numeri parlano chiaro sul successo, se così vogliamo chiamarlo, di IO e del suo cashback.

Pur se con molte difficoltà è in partenza l'operazione voluta dal governo che fa tornare indietro il 10% degli acquisti effettuati tra l'8 e il 31 dicembre con bancomat e carte di credito.

Non c'è un tetto minimo di spesa: sono consentiti tutti gli acquisti pagati con carte o app di pagamento in negozi, bar, ristoranti, supermercati, artigiani e professionisti. Possono aderire all'iniziativa tutti i cittadini maggiorenni residenti in Italia. E' un bonus che si fonda sul principio del "ritorno" del denaro speso. Nel momento in cui bisogna cliccare sul pulsante di attivazione del cashback il sistema riscontra tra i più svariati errori in maniera casuale tra gli utenti.

Tuttavia, dopo le moltissime segnalazioni, il team dell'App rassicura gli utenti attribuendo la causa di tali problematiche all'altissimo flusso di richieste.

Accedere in basso alla sezione Portafoglio (è possibile che riscontriate problemi per via dell'alto traffico in questo momento).

Altre Notizie