Venerdì, 05 Marzo, 2021

Mes, Fitch: "Possibile instabilità governo da dibattito M5S"

Esposti Saturniano | 06 Dicembre, 2020, 22:37

Il deficit italiano, nel 2020, si attesterà all'11% circa, per poi scendere nel 2021 e nel 2022, quando sarà rispettivamente all'8% e al 6,6%.

Secondo l'agenzia, l'economia italiana "inizierà a riprendersi il prossimo anno, sulla base del presupposto che le misure di lockdown saranno gradualmente revocate e un programma di vaccinazione inizierà nel primo trimestre del 2021, ma i dati sulla crescita del Pil annuale saranno ancora fortemente influenzati dagli effetti di base" della crisi. E' quanto scrive Fitch che oggi ha confermato il rating dell'Italia a 'BBB-' con un Outlook stabile. "Allo stesso tempo, il rating è supportato da un'economia diversificata e ad alto valore aggiunto, dall'appartenenza all'Eurozona e da indicatori di reddito pro capite, governance e sviluppo umano molto più forti" dei Paesi a pari sviluppo. "Nel nostro punto di vista però il contesto politico è stabile nel breve termine". Lo afferma Fitch, sottolineando che il "dibattito interno" ai Cinque Stelle sulla sua "struttura futura e la sua opposizione alla riforma del Mes potrebbero essere fonte di instabilità per il governo nei primi mesi".

Inoltre, rileva Fitch, "pensiamo anche che Pd e M5S abbiano l'incentivo a supervisionare l'utilizzo dei fondi Next Generation Eu per raccogliere i potenziali benefici elettorali derivanti da una ripresa economica".

Altre Notizie