Venerdì, 22 Gennaio, 2021

Covid, Zaia: "Raggiunto l'apice dell'epidemia". Domani riaprono i negozi medi-grandi

Zaia: «Covid è una guerra, ne usciremo ad aprile» COVID-19 in Veneto, arrivano le micro zone rosse. Zaia: “Siamo in Fase 5”
Deangelis Cassiopea | 30 Novembre, 2020, 22:03

Ma il problema dell'indice di contagio in Veneto resta un tema che preoccupa non poco il Presidente Luca Zaia, che teme lo spettro dello scivolamento nella fascia arancione. Poi "diventerà più 'familiare' gestire questi flussi: per arrivare poi al vaccino e alla bella stagione, che farà calare di certo i numeri dell'epidemia".

"Abbiamo raggiunto, dal punto di vista ospedaliero, una fase della curva che consideriamo apicale, siamo arrivati al pianoro in una fase dove non si continua a crescere nei ricoveri e non si cala".

PROSSIMO DPCM. "Avremo oggi una riunione con il governo e una domani mattina, si parlerà di dpcm e cercheremo di capire le proposte del governo anche perchè ad oggi sembra che gli unici informati siano quotidiani nazionali. Ma - ha ammonito Zaia - devono essere certe e non come avvenuto in passato con il bonus, ad esempio di 600 euro, che non cambia la vita e che ha lasciato tante incertezze: non si è ben capito se, quando e a quanti è arrivato". Senza distanziamento sociale il virus viaggia allegro.

Oggi intanto Zaia ha firmato ed è già stata pubblicata una nuova ordinanza regionale, che sarà in vigore dal 28 novembre fino al 4 dicembre e regola la riapertura nei prefestivi delle strutture di vendita di medie e grandi dimensioni. Anche gli aumenti giornalieri sono contenuti.

Il Veneto entra ufficialmente nella fase 5 prevista dal Piano Sanità Pubblica, quella destinata a scattare al raggiungimento dei 400 pazienti COVID-19 ricoverati nelle terapie intensive della Regione. "Mentre c'è chi parla di Natale, dei regali e del cenone, nelle case di riposo abbiamo anziani isolati a causa del virus che non vedono più i parenti da mesi". Io penso che sarebbe meglio riaprire le scuole in maniera 'solida' dopo l'Epifania, ovviamente sempre in base alla situazione dell'infezione. Così il governatore del Veneto durante il giornaliero aggiornamento sul Covid nella regione.

Altre Notizie