Mercoledì, 24 Febbraio, 2021

Cashback, come funziona il bonus bancomat 2020

Cashback di Natale: dall’App IO allo Spid, ecco cosa fare per arrivare pronti all’appuntamento Bonus cashback, tutto rimandato. Ecco quando partirà
Esposti Saturniano | 30 Novembre, 2020, 10:42

È questa la misura al vaglio del governo: un "Bonus Natale 2020" da ricevere direttamente sul conto corrente, a patto che per gli acquisti vengano utilizzate forme di pagamento digitali per gli acquisti. Il cashback prevede un rimborso pari al 10% di quanto speso dal consumatore fino a un massimo di 150 euro su un totale di 1.500 euro spesi in acquisti. Previsto anche un massimale conteggiato per ogni acquisto, per raggiungere quel tetto di 1500 euro, pari a 150 euro. Per ricevere il rimborso, sarà necessario effettuare non meno di dieci transazioni che non dovranno superare 150 euro ognuna; gli acquisti dovranno essere fatti necessariamente nei negozi fisici e dovranno essere pagati esclusivamente con carte elettroniche.

Ora è ufficiale, il decreto che fissa i meccanismi del cashback è stato pubblicato in Gazzetta oggi pomeriggio.

Vediamo come funziona il cashback sperimentale di Natale. Qualche giorno fa, però, il premier Giuseppe Conte annunciò la possibilità di ottenere il rimborso del 10% su almeno 10 operazioni effettuate entro il 31 dicembre con la soglia di spesa a 1.500 euro.

Sarà, comunque e sempre necessario registrarti sull'App IO, inserendo il codice fiscale da collegare ai propri strumenti di pagamento con i quali si vorrà fare gli acquisti ed avere diritto ai rimborsi.

La nuova data di via non è certa, ma si parla di un probabile 8 dicembre. Per poter completare la registrazione sarà necessario essere in possesso dello Spid o della Carta d'identità elettronica (Cie), in alternativa sarà possbile utilizzare le altre piattaforme convenzionate con il sistema PagoPa. Seguiranno due rimborsi semestrali (da 150 euro l'uno, per 300 euro annui) durante il 2021 e un super-cashback per i maggiori utilizzatori del denaro elettronico da 3 mila euro. Lo Spid è il sistema di autenticazione che permette a cittadini e imprese di accedere ai servizi online della pubblica amministrazione con un'unica identità digitale. Si tenga presente che il cashback del bonus bancomat varrà solo per gli acquisti effettuati nei negozi fisici, proprio perché l'obiettivo è quello di ridurre al minimo indispensabile l'uso dei contanti per riuscire a combattere efficacemente l'evasione fiscale. L'erogazione dei rimborsi avviene sul codice Iban dell'aderente, indicato da quest'ultimo al momento dell'adesione al programma o in un momento successivo. Nella stessa app sarà quindi possibile visualizzare (il meccanismo non è immediato; per i tempi del rimborso si veda sopra) gli importi delle spese effettuate con le carte registrate nell'app e i relativi rimborsi.

Altre Notizie