Lunedi, 30 Novembre, 2020

Vaccini antinfluenzali, la Regione: "Ritardi nella consegna da parte del fornitore"

L'assessore regionale alla Sanità Icardi sul vaccino antinfluenzale Vaccini antinfluenzali, tre giorni per somministrazione in Sala consiliare agli over 65
Machelli Zaccheo | 21 Novembre, 2020, 04:21

Un nuovo punto dove poter fare il vaccino.

La Regione, hanno ricordato il presidente Cirio e l'assessore Icardi, ha acquistato 1.320.000 dosi di vaccino antinfluenzale, quasi il doppio rispetto a quelle acquistate nel 2019, per arrivare a "coprire" il 94% della popolazione over 60 avente diritto.

Per quanto riguarda la consegna dei vaccini mancanti, il presidente Cirio ha ammesso che le "consegne hanno avuto qualche difficoltà".

Il problema è vero ma non dipende dalla Regione. "E al tempo stesso si mettono in difficoltà gli stessi medici magari costretti a scegliere, come in una riffa, a chi fare il vaccino questa mattina".

"Il ritardo nella consegna dei vaccini antinfluenzali non è responsabilità né dei medici di famiglia, né delle farmacie e tantomeno della Regione Piemonte - ha sottolineato Massimo Mana, presidente di Federfarma Piemonte -". Le farmacie, i medici e la Regione hanno fatto il possibile con quello che gli è stato dato: abbiamo chiesto conto all'azienda che ha vinto l'appalto (Sanofi) che aveva assicurato la fornitura del vaccino nei tempi stabiliti.

La conferenza stampa è stata anche l'occasione per parlare del prossimo arrivo del vaccino anti-covid. "In particolare abbiamo già vaccinato 183mila persone". Naturalmente il dossier è aperto a tutti i contributi delle aziende piemontesi con know how nel settore.

Altre Notizie