Sabato, 05 Dicembre, 2020

In Italia 34.282 casi e 753 morti

Covid in Italia: altri 546 morti, oltre 45mila dall'inizio della pandemia. Quasi 34mila positivi (195mila tamponi) e 116 nuovi ricoveri in terapia intensiva Coronavirus, sale ancora il tasso di positività: il bollettino di oggi
Evangelisti Maggiorino | 19 Novembre, 2020, 13:12

Sono invece in netto aumento i decessi: oggi sono 731 contro i 504 di ieri. Sono 32.191 i contagi odierni, a fronte dei 27.354 di ieri. Ciò stando ai dati riportati dal Ministero della Salute che quotidianamente aggiorna sui casi di positività al Coronavirus in Italia. Di queste, 45.229 sono decedute (+546, +1,2%; ieri +544) e 420.810 sono guarite o sono state dimesse (+9.376, +2,3%; ieri +12.196).

Continua la seconda ondata di contagi da Coronavirus in Italia: il Ministero della Salute e la Protezione Civile hanno pubblicato il consueto bollettino sulla diffusione del Covid 19 sul territorio nazionale aggiornato alla data di oggi, martedì 17 novembre 2020. Attenzione alle persone che hanno il virus in questo momento: sono più di 700 mila.

La crescita del numero di persone che sono guarite dalla malattia è stata nelle ultime 24 ore di 15.434 unità, che porta il totale dei guariti a 457.798.

Il numero totale degli attualmente positivi è di 733.810 (ieri erano 717.784). Intanto la Lombardia ha fatto registrare 8.448 nuovi positivi, seguita da Veneto (3.124 e 100 morti, dai 22 di ieri) e Campania (3.019). "Abbiamo un quadro stabile con una lieve diminuzione dei positivi, ma con indicatori sui ricoveri e i decessi che non sono buoni e che rappresentano la conseguenza dei casi cumulatisi in queste settimane". E per essere più affidabile l'Rt "non considera gli asintomatici perchè essi sono una quantità molto instabile nel tempo e quando c'è difficoltà nel contact tracing la loro quota diminuisce". Il totale dei casi dall'inizio dell'epidemia è così salito a 1.272.352. Scende leggermente il rapporto tra positivi e i tamponi. Lo sottolinea l'assessore alla Sanità e l'integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato, in una nota al termine dell'odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e aziende ospedaliere, policlinici universitari e l'ospedale pediatrico Bambino Gesù.

Altre Notizie