Giovedi, 03 Dicembre, 2020

Perù, Francisco Sagasti è il nuovo presidente della Repubblica

Francisco Sagasti Perù, uccisi 2 manifestanti nel corso delle proteste: 13 ministri si dimettono
Evangelisti Maggiorino | 19 Novembre, 2020, 12:01

La polizia ha represso con durezza le manifestazioni a Lima come in tutto il paese.

La situazione di tensione ha avuto immediati riflessi a livello politico con le dimissioni a catena di 13 dei 18 ministri del governo formato dal presidente ad interim Manuel Merino soltanto tre giorni fa.

Il presidente della repubblica peruviana Manuel Merino de Lama si è dimesso oggi "in modo irrevocabile". "Il mio impegno è con il Perù e farò il massimo dei miei sforzi per garantire la successione costituzionale che il Congresso deciderà", ha sottolineato, ringraziando i membri del suo governo. "I drammatici fatti avvenuti nelle ultime ore aggravano la crisi che già stavamo attraversando e che ha portato alcuni giorni fa alla destituzione di Martin Vizcarra", ha dichiarato Merino, che nel suo intervento ha espresso le sue condoglianze alle famiglie delle vittime durante le proteste. "Questi eventi devono essere indagati a fondo dalle autorità competenti per determinare ogni responsabilità", ha detto.

La nuova giornata di proteste è cominciata ieri pomeriggio.

Durante gli scontri tra manifestanti e forze dell'ordine si sono registrati almeno due morti tra i manifestanti anche se notizie provenienti da Lima, città dove le manifestazioni si sono fatte più dure riportano che, ci sarebbe un'altra persona deceduta.

Il Parlamento peruviano si appresta a designare un nuovo capo di stato, il quarto in due anni, il secondo nel giro di una settimana, e dopo che tra il 10 e il 15 di novembre hanno lasciato l'incarico ben due presidenti.

Altre Notizie