Martedì, 01 Dicembre, 2020

Chi Sono Giulia e Paolo, i Figli di Carlo Verdone

Carlo Verdone compie 70 anni, la telefonata di Mattarella: “Grazie per il suo lavoro” De Laurentiis fa gli auguri a Carlo Verdone per i suoi 70 anni
Deangelis Cassiopea | 18 Novembre, 2020, 09:52

Conosciamo tutti Carlo Verdone per essere un personaggio senza dubbio tra i più importanti del nostro paese.

Oscar Pettinari è un borgataro che sogna di sfondare nel mondo del cinema d'azione, come attore o “cascatore”.

Ce ne ha regalati di personaggi Carlo Verdone, facendo suo l'insegnamento di Cesare Zavattini, che diceva che "il banale non esiste": come dimenticare il logorroico Furio Zoccano, in viaggio per andare a votare con i figli e la disperata moglie Magda; il bugiardo venditore porta a porta Sergio che cerca di far colpo su Nadia, interpretata da Eleonora Giorgi in Borotalco; l'imbranato Carlo Piergentili, il quale scorrazza come un cagnolino dietro la consanguinea Silvia, alias Ornella Muti, che ne combina una al giorno nel film di Io e mia sorella.

L'attore, nato a Roma il 17 novembre 1950, da ragazzo, è uno studente modello, laureato col massimo dei voti, diplomato al Centro sperimentale prima ancora della laurea, appassionato di musica rock tanto quanto del buon cinema, specie americano.

Per un compleanno così significativo sono tanti gli amici e colleghi che hanno voluto festeggiare Verdone sui social, oltreché personalmente. Ma a proposito cosa sappiamo della vita privata del noto attore romano?

L'ultimo anno non è stato piacevole per nessuno ma per Carlo Verdone ha visto una difficoltà in più da superare e l'ha superata egregiamente. I due sono stati sposati dal 1980 al 1996, anni in cui sono nati anche due figli ovvero Giulia e Paolo. Considerato l'erede artistico di Alberto Sordi proprio per la capacità di rappresentare il tipico 'uomo della Capitale' degli anni Ottanta che era l'archetipo dell'italiano medio, Verdone si discosta da questo appellativo ma riconosce l'importanza che ha avuto per la sua carriera 'In viaggio con papà' per la regia dello stesso Albertone.

Ero una seguace di Carlo fin da bambina, di quelle che sapeva tutti i film a memoria. Dopo la rottura, però, il loro rapporto è stato interessato da grande rispetto.

Altre Notizie