Venerdì, 05 Marzo, 2021

Obama: "Trump pazzo e incompetente, è interessato solo a una cosa"

La politica e il lato oscuro Illustrazione di Doriano Solinas
Evangelisti Maggiorino | 22 Ottobre, 2020, 10:24

"La nostra reputazione nel mondo e' a pezzi": lo ha detto Barack Obama attaccando l'amministrazione Trump nel suo comizio a Philadelphia per Joe Biden.

Nuova puntata dell'inchiesta del New York Times sulle dichiarazioni dei redditi di Donald Trump. "Non ha mostrato interesse verso nessuno se non se stesso", ha aggiunto.

Il conto, controllato dalla Trump International Hotels Management, pare sia stato aperto per "esplorare le potenzialità di accordi alberghieri in Asia", ma si tratta comunque di una rivelazione scomoda, dato il castello di critiche costruito dalla Casa Bianca sulle aziende americane che operano in Cina, sulle accuse di arrendevolezza nei confronti di Pechino lanciate contro il rivale democratico (comprese quelle lanciate al figlio di Biden, Hunter), alle accuse di pandemia mondiale rivolte allo stesso esecutivo cinese e alla questione legata allo spionaggio governativo. Nei precedenti articoli, il quotidiano aveva rivelato che Trump aveva pagato appena 750 dollari in tasse federali tra il 2016 e il 2017.

Houk ha quindi raccontato che in precedenza non aveva mai incontrato il proprio vicino di casa, precisando inoltre di non augurarsi che quest'ultimo venga punito con il massimo della pena prevista in questi casi dalla legge.

Il prossimo 3 novembre si terranno le 59° elezioni presidenziali della storia degli Stati Uniti, nel corso del quale i cittadini saranno chiamati ad eleggere i cosiddetti grandi elettori che il 14 dicembre 2020 si riuniranno nel Collegio elettorale per eleggere il nuovo presidente e il suo vice presidente.

Altre Notizie