Domenica, 07 Marzo, 2021

Inter, non c'è pace: anche Hakimi positivo al coronavirus, piena emergenza-Champions

Inter Hakimi Coronavirus Achraf Hakimi
Cacciopini Corbiniano | 22 Ottobre, 2020, 08:08

Partiti non bene come l'anno scorso con lo Slavia Praga? Restano ancora isolati e in attesa di un via libera, Roberto Gagliardini e Ionut Radu (che attendono i risultati degli ultimi test a cui si sono sottoposti) e Milan Skriniar, che si sottoporrà giovedì a un nuovo tampone in Slovacchia (dove ha effettuato la quarantena). Dispiace commentare un pareggio perché non ricordo un tiro in porta o una parata di Handanovic. "Non ho niente da rimproverare ai ragazzi, si può migliorare perchè in alcune situazioni magari c'è qualche errore e noi dobbiamo essere bravi a lavorare e migliorarli". Su Eriksen: "Buonissima partita". Mi dispiace per il ragazzo e per la situazione in generale, in Italia e non solo.

Inter Hakimi Coronavirus
Hakimi e Sanchez

"Gli abbiamo chiesto di essere più decisivo in fase di possesso e penso abbia fatto una buona partita, come tutti". A poche ore dalla sfida di Champions League contro il Borussia Moenchengladbach, i nerazzurri hanno comunicato un'altra positività al coronavirus: si tratta di Achraf Hakimi, un altro titolarissimo della squadra di Antonio Conte. "Noi dobbiamo pensare solo al campo per fare il massimo". Stamattina si è allenato con noi, abbiamo preparato l'incontro pensando a lui come titolare. Ripeto: non era semplice, nemmeno dal punto di vista psicologico. Il cileno è uscito al termine del primo tempo per far posto a Lautaro Martinez. Alla lista si aggiunge Sanchez, messo ko da una contrattura all'adduttore destro. Poi è entrato Bastoni che è rientrato dal Covid e ha fatto due allenamenti con noi, Brozovic veniva da un affaticamento muscolare, Sensi non c'era, Nainggolan si è allenato con noi ieri la prima volta.

Altre Notizie