Venerdì, 22 Ottobre, 2021

Positivo al Covid, Saeb Erekat in coma

Positivo al Covid, Saeb Erekat in coma Positivo al Covid, Saeb Erekat in coma
Evangelisti Maggiorino | 20 Ottobre, 2020, 20:08

Capendo che Saeb Erekat ha negoziato Ventisei anni fa: da allora ha continuato a essere il principale mediatore dell'Organizzazione per la liberazione della Palestina (Chi è il Segretario Generale), l'uomo incaricato di parlare agli israeliani (o tacere, i negoziati sono congelati dal 2014), per mostrare la questione palestinese sulla TV occidentale, grazie al miglioramento dell'inglese durante gli studi e la vita a San Francisco. Al momento la situazione è molto seria, come ha confermato anche uno dei suoi fratelli, poiché il sistema immunitario risulta fortemente compromesso. Secondo l'ospedale Hadassah di Gerusalemme dove è ricoverato da ieri, Erekat è "intubato" e si trova "in coma" a causa di difficoltà respiratorie. "Sei nelle mani di alcuni dei migliori medici in Israele, gli eroi non celebrati nella battaglia contro COVID19". Richieste che sembrano non tener conto delle divisioni tra le fazioni palestinesi, del fatto che anche l'organizzazione fondamentalista considera Erekat un avversario, un rappresentante del potere a Ramallah. Dopo una notte tranquilla, stamane le sue condizioni sono peggiorate. Come spiega la stessa struttura sanitaria, "è sottoposto a ventilazione". Le condizione di salute vengono rese note da un comunicato emesso dallo stesso ospedale che ospita il politico. Erekat infatti, oltre all'infezione batterica deve fare anche i conti con il Coronavirus.

Il segretario generale dell'Olp è stato trasferito ieri nell'ospedale Hadassah e le sue condizioni sono peggiorate nelle ultime ore. Esponenti dell'Olp e di al-Fatah si sono recati la scorsa notte in ospedale per essergli vicini.

Altre Notizie