Sabato, 27 Novembre, 2021

Elementari riaperte e coprifuoco notturno: le ragioni della scelta di De Luca

Elementari riaperte e coprifuoco notturno: le ragioni della scelta di De Luca Elementari riaperte e coprifuoco notturno: le ragioni della scelta di De Luca
Evangelisti Maggiorino | 20 Ottobre, 2020, 19:04

"Abbiamo deciso di chiedere in giornata il coprifuoco in Campania".

La decisione era nell'aria, ora è ufficiale: scatta il coprifuoco anche in Campania.

Da questo fine settimana, perciò, sarà vietato circolare con mezzi privati senza valida autorizzazione dalle 23 di sera fino alle ore 5 del mattino successivo.

Solamente ieri, il governatore della regione Lombardia Attilio Fontana - insieme ai sindaci e ai capigruppo - hanno condiviso all'unanimità la proposta di imporre il coprifuoco alle 23 già da venerdì 23 ottobre. Ha affermato il Governatore che poi ha aggiunto: "C'è stata una riunione poco fa tra l'assessore alla scuola Fortini e le organizzazioni scolastiche che hanno concordato sulle misure per la scuola su cui anche il Tar ci ha dato ragione". E aggiungendo che "autorizziamo da subito progetti speciali per bambini disabili e autistici e, da lunedì, anche le attività delle elementari". Queste le parole di De Luca pronunciate nel corso di una visita al Covid Residence per i positivi asintomatici all'Ospedale del Mare.

"Abbiamo chiesto alla Protezione civile 600 medici e 800 infermieri".

Il presidente ha spiegato le condizioni di riapertura: "I dirigenti scolastici devono rivolgersi alle Asl per garantire che ci siano condizioni di sicurezza". De Luca ha vietato anche ai medici di dire la verità. "Vedremo nei prossimi giorni chi arriva, per il resto faremo miracoli per reperire da altri reparti gli anestesisti che saranno necessari".

Altre Notizie