Sabato, 27 Novembre, 2021

Lazio-Borussia Dortmund, le probabili formazioni: Inzaghi fa all in

MARCO LUSSOSO  LAPRESSE MARCO LUSSOSO LAPRESSE
Cacciopini Corbiniano | 20 Ottobre, 2020, 12:56

Così Ciro Immobile ha presentato la sfida di Champions League con il Borussia Dortmund. Purtroppo non ci saranno, proveremo a fare una grande gara soprattutto per loro. Talmente dure che hanno indotto l'ex romanista Florenzi a difenderlo: "Ringrazio Alessandro ma ormai ho raggiunto una maturità di testa tale da lasciarmi scivolare tutto addosso", ha replicato Immobile, dicendosi comunque "anche consapevole che devo segnare di più".

Tra poco più di 24 ore, la Lazio tornerà finalmente a disputare un incontro di Uefa Champions League, manifestazione da cui era assente dal 2007. Cercheremo di fare una buona gara contro una delle migliori otto squadre, ha tantissimi giocatori di qualità. Sognava anche di giocare di fronte ai tifosi "perché sappiamo quanto hanno aspettato questo giorno".

"Sappiamo dove siamo mancati contro la Samp, sullo spirito di squadre e sulla voglia".

"Dovremmo senz'altro fare una gara diversa domani, arriviamo dalla partita più brutta della mia gestione".

Poi una battuta su Pereira: "È indisponibile da cinque giorni, ha l'influenza". Ci sono questi inciampi, sarà importantissima la reazione. La determinazione non ci è mai mancata, altrimenti non saremmo qui. "Non sarà a disposizione domani".

"Abbiamo ancora l'allenamento del pomeriggio e domani la rifinitura". "Dovrò valutare bene Luiz Felipe, che ha fatto solo un allenamento in gruppo dopo l'infortunio - ha aggiunto il tecnico della Lazio -. Dalle sconfitte possono trarsi anche degli spunti positivi". Ieri l'ho visto bene, ma dovrò scegliere tra Hoedt e Parolo, viste le defezioni. "Le rotazioni in difesa sono limitate". Da questa mattina anche Cataldi ha qualcosa a livello intestinale: "speriamo di recuperarlo". "Lotito vuole Allegri? Sono abituato a vedere tanti nomi accostati alla Lazio". Se ci fosse qualche malessere il presidente me lo avrebbe detto. Sarà sfida nella sfida con il cecchino norvegese Erling Haland: "Il Dortmund è la squadra ideale per lui per diventare uno dei più forti - confessa il bomber partenopeo - Ci sta riuscendo benissimo, quello che richiede il calcio: la continuità".

Altre Notizie