Sabato, 27 Novembre, 2021

E’ ufficiale: Calenda si candida a sindaco di Roma. Parola al Pd

Elezioni Roma 2021 Calenda si candida mentre Giletti si tira indietro E’ ufficiale: Calenda si candida a sindaco di Roma. Parola al Pd
Deangelis Cassiopea | 20 Ottobre, 2020, 10:38

Il leader di Azione scende dunque in campo nella corsa al Campidoglio, definendo la sua scelta "un dovere e una grande avventura". "Non posso parlare per il Pd, partecipiamo ad un tavolo con tutte le forze centrosinistra".

Ospite su Rai Tre, dopo che la notizia era nell'aria da diversi giorni Carlo Calenda ha deciso di rompere gli indugi annunciando la sua candidatura a sindaco di Roma, mandando anche un chiaro messaggio al PD visto che ha auspicato "un appoggio largo".

"Il Pd dovrebbe appoggiare la mia candidatura per una sola ragione: se pensano che io sia la persona adatta per governare Roma. E poi alle primarie sono stati sconfitti Sassoli e Gentiloni, vinse Marino che poi il Pd rimosse". Non a caso ribadisce i limiti, a suo giudizio evidenti, dell'amministrazione Raggi, punto su cui c'è ampia convergenza con Nicola Zingaretti. "Io e il Pd pensiamo entrambi che la gestione del M5s sia stata disastrosa". Farle oggi è molto complicato, farle tra qualche mese vuol dire perder tempo a parlare tra di noi per molti mesi invece che ai romani. E poi c'è un piccolo dettaglio, c'è un'emergenza sanitaria.

MASSIMO GILETTI - Sul tema della candidatura a sindaco di Roma è poi intervenuto anche Massimo Giletti a "Non è l'Arena" su La 7. Di segno decisamente opposto le parole di Giletti che verso le 23, all'inizio della parte della trasmissione dedicata all'inchiesta Mondo di Mezzo, ha negato di nutrire velleità da primo cittadino della capitale: "Non ci penso nemmeno".

Altre Notizie