Venerdì, 30 Ottobre, 2020

Usa, Fbi indaga sul figlio di Joe Biden, Hunter, per corruzione

Usa la campagna elttorale dei veleni con Trump che accusa la famiglia Biden gridando Il duello a distanza è un boomerang per Trump
Evangelisti Maggiorino | 17 Ottobre, 2020, 13:34

Nel "secondo round" del match il presidente è apparso più in difficoltà e meno aggressivo del solito, mentre Biden ha mostrato una calma serafica nel rispondere alle domande. Merito soprattutto di Savannah Guthrie, 48 anni, anchorwoman della Nbc divenuta la vera protagonista della serata. "Comunque io sono il presidente, devo vedere la gente, e non posso restare chiuso in un seminterrato", ha tentato di attaccare, riferendosi al famoso basement dove Biden è rimasto rinchiuso nelle settimane più critiche della pandemia.

Il materiale sarebbe stato fornito alla redazione dall'avvocato personale del presidente Donald Trump, Rudy Giuliani, e dall'ex braccio destro Steve Bannon dopo che il dispositivo di Hunter Biden era stato lasciato in un negozio di riparazioni in Delaware nell'aprile 2019. Un evento che svelerebbe una contraddizione, visto che Joe Biden ha sempre affermato di aver non aver mai discusso con il figlio dei suoi affari in Ucraina. Ferma restando la sua ferrea intenzione di portare a casa il risultato pieno, ovvero sia la vittoria alle urne contro Joe Biden.

"I Biden sono una famiglia del crimine organizzato", ha insistito Trump, "una famiglia che ha ceduto il potere ai marxisti nel loro partito". "Non ricordo.forse il giorno prima.", la risposta tentennate di Trump, che ha ammesso di non aver fatto i test tutti i giorni.

Anche Biden nel mirino - Intanto arriva una notizia che mette in ansia anche Biden: le autorità federali indagheranno sulle presunte e-mail del figlio Hunter svelate dal New York Post. Poi citando Hillary Clinton, Trump ha scatenato il coro della campagna del 2016: " Bloccatela", imprigionatela.

Altre Notizie