Lunedi, 19 Ottobre, 2020

Parigi, decapita una persona e grida "Allah akbar"

Francia insegnante decapitato si sospetta terrorismo Attentato a Parigi, aggressore decapita uomo e viene ucciso dalla polizia
Evangelisti Maggiorino | 17 Ottobre, 2020, 10:06

La Procura nazionale antiterrorismo ha annunciato l'apertura di un'indagine per "omicidio in relazione con un'azione terroristica" e "associazione a delinquere terrorista criminale".

Orrore nell'hinterland di Parigi, dove un professore di Storia e Geografia del liceo del Bois d'Olne, nella banlieu di Conflans-Saint-Honorine, è stato decapitato dal genitore di un alunno.

L'aggressore è stato ucciso dopo un inseguimento con dieci colpi di pistola dalla polizia a Conflans-Sainte Honorine. Lo riferiscono fonti di polizia a Le Parisien. Secondo la testata francese, la vittima era un insegnante della scuola presso la quale è stato trovato il cadavere e l'assassino era il padre di un suo allievo. Il killer sarebbe un 18enne nato a Mosca. Secondo Europe 1, aveva minacciato alcuni agenti di Confians-Sainte-Honorine. Secondo il quotidiano parigino, la vittima aveva recentemente tenuto una lezione ai suoi studenti sulla libertà di espressione e aveva mostrato le caricature di Maometto. Il giovane avrebbe avuto anche un giubbetto esplosivo.

Nel timore di un nuovo assalto, i poliziotti avrebbero dunque aperto il fuoco contro l'uomo, uccidendolo sul colpo.

L'aggressione, che ha indotto il presidente Macron ad aprire una cellula di crisi con il premier Castex e il ministro dell'interno Darmanin, rientrato d'urgenza dal Marocco, coincide con il processo in corso per la strage nella redazione di Charlie Hebdo, nel 2015.

Altre Notizie