Lunedi, 19 Ottobre, 2020

Sampdoria, Ferrero: "Tifosi allo stadio? All'Olimpico possono entrare 20 mila persone"

Massimo Ferrero: “Mi hanno chiesto di candidarmi a sindaco di Roma, vincerei a mani basse” Ferrero, ma che dici? "Di Covid non si muore. Apriamo stadi al 30%"
Cacciopini Corbiniano | 14 Ottobre, 2020, 19:18

Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, ha detto la sua sull'emergenza sanitaria intervenendo a The Breakfast Club, in onda su Radio Capital: "Di Coronavirus non si muore, rispettiamo la malattia ma non enfatizziamo". Gli stadi possono restare aperti al 30%" e boccia gli interventi degli esperti: "Gli scienziati vanno in televisione e ognuno dice qualcosa di diverso. "Il tampone? Gli scienziati possono metterselo da qualche altra parte". Ci sono dei professoroni che fanno una cosa che non si può dire, paragonano le discoteche agli stadi. Noi curiamo il corpo e uccidiamo le menti. "Io a Roma ho 12 sale, al cinema Adriano ho aperto due sale ma la gente non ci viene, le due sale sono vuote, allo Stato non frega niente della cultura e allo sport". La politica non mi interessa molto ma se dovessi candidarmi, visto che tutti mi tirano dalla giacchetta... Così fermano la vita.

"Non chiedo il 100%, nemmeno il 50% ma almeno un 25%". Perché sono un esercente di cinema e faccio e calcio.

CRISTIANO RONALDO POSITIVO - "Gli faccio tanti auguri, è un uomo meraviglioso e tra una settimana starà bene. Cerchiamo di non enfatizzare tutta questa cosa: nel calcio stiamo andando a sbattere, ma non solo nel calcio, nella vita".

GENOA - "Stanno quasi guarendo tutti. Io ieri per fare una riunione in Lega ho dovuto fare il tampone e l'avevo già fatto il giorno prima, ma è una cosa fastidiosissima".

Altre Notizie