Lunedi, 19 Ottobre, 2020

Pirlo "In panchina più stress, Guardiola e Ronaldo due esempi"

Pirlo Juventus, Pirlo: “Guardiola e Ronaldo sono degli esempi. Champions? Dobbiamo arrivare…”
Cacciopini Corbiniano | 14 Ottobre, 2020, 19:11

L'allenatore della Juventus si è anche soffermato sulle sue prime settimane da mister bianconero: "Ho trovato grande disponibilità da parte di tutti i giocatori e dei miei ex compagni, hanno capito qual era il mio ruolo ed è stato facile cambiare atteggiamento". Ho avuto la fortuna di avere molti grandi allenatori, da Lucescu agli inizi passando per Lippi, Ancelotti, Conte e lo stesso Allegri, e da ognuno loro cerco di prendere qualcosa.

Pirlo ha poi parlato degli obiettivi della stagione bianconera, soffermandosi sulla competizione più importante, la Champions League: "Ormai in Europa non esistono squadre deboli". Ho iniziato a studiare quando mi sono fermato e la passione è cresciuto giorno dopo giorno.

Sulla vita da allenatore - "E' più stressante".

"E' un simbolo del calcio mondiale".

"L'obiettivo deve essere quello di dominare nel gioco - ha sottolineato il Maestro - di condurre un calcio propositivo e di portare questa mentalità in ogni stadio, dal Bernabeu a qualsiasi altro stadio". "Averlo tutti i giorni a disposizione, vederlo allenare e poi giocare fa enormemente piacere a me e a tutta la squadra. uno che lavora a 35 anni come un ragazzino e ha ancora la stessa passione tutti i giorni per giocare a calcio è un esempio per tutti". "A mio modo di vedere, il periodo più difficile è marzo, quando affronti squadre con tipi di preparazione differente e bisogna anche essere fortunati nei sorteggi".

Altre Notizie