Martedì, 01 Dicembre, 2020

Morta Ruth Ginsburg, la giudice che cambiò l'America

Morta Ruth Ginsburg si apre scontro per successione Corte Suprema Morta Ruth Ginsburg, la giudice che cambiò l'America
Evangelisti Maggiorino | 23 Settembre, 2020, 20:29

Lo scorso 18 settembre è venuta a mancare, a causa di un tumore al pancreas. Secondo i collaboratori di Trump, la riluttanza di Biden a presentare una propria lista di potenziali candidati alla Corte Suprema è dettata dalla volontà di nascondere agli elettori la sua dipendenza dall'ala ultra-progressista del Partito democratico, che lo forzerebbe a presentare nomine dal profilo marcatamente di sinistra. Lei stessa aveva pagato sulla sua pelle le "conseguenze" dell'essere nata donna in una società maschilista. E anche i suoi primi incarichi come docente presso la Rutgers University le vennero retribuiti con uno stipendio inferiore rispetto ai colleghi maschi. Venerdì la giudice Ruth Bader Ginsburg, di area progressista, era deceduta all'età di 87 anni, lasciando così vacante un seggio nella massima istituzione giudiziaria americana. Durante la sua carriera la Ginsburg ebbe particolarmente a cuore i diritti delle donne, calpestati in ogni ambito: da quello sanitario a quello lavorativo.

Impegnata in tutte le campagne civili in difesa dell'uguaglianza di genere (causa di discriminazione sessuale Frontiero versus Richardson 1970), a favore dell'aborto, della tutela delle comunità omosessuali, dell'assistenza sanitaria pubblica per tutti i cittadini costituiva una sorta di eccezione nell'America W.A.S.P. che riconosceva e riconosce prerogative soltanto agli uomini bianchi, ricchi, protestanti e di origine anglosassone. "L'unico che ha fatto meglio di me sul fronte dei giudici è stato George Washington", aggiunge.

Altre Notizie