Domenica, 20 Settembre, 2020

Lockdown il ritorno, Israele primo paese ad imporre la seconda quarantena

Netanyahu lockdown per almeno tre settimane Picco di contagi in Israele, verso due settimane di lockdown
Evangelisti Maggiorino | 15 Settembre, 2020, 10:03

Israele prova a correre ai ripari dopo un nuovo picco di contagi da Covid-19.

La decisione sarà approvata dall'esecutivo domenica e sarà operativa per almeno due settimane.

Da quanto si apprende, inizialmente il lockdown dovrebbe durare due settimane e riguarderà la festa di Rosh ha-Shanà (il Capodanno ebraico) e il digiuno di Kippur. I negozi saranno chiusi ad eccezione di alimentari e farmacie e solo le persone attive in settori essenziali potranno lavorare fuori da casa. "Rispetto ad altre economie, quella israeliana si è contratta di meno" ha sostenuto. I casi attivi, ovvero i soggetti attualmente malati di Covid, sono 33.920, di cui 982 ricoverati in ospedale.

Nei giorni scorsi Israele aveva già disposto la chiusura delle scuole e introdotto nuove restrizioni notturne nelle città più colpite dal coronavirus.

Primo paese al mondo a reintrodurre il blocco, ha registrato un netto aumento dei contagi che hanno superato anche i 4mila al giorno e vari responsabili di ospedali, come ha ricordato Netanyahu, hanno messo in guardia che le strutture potrebbero presto raggiungere una saturazione e le ricadute sarebbero pesanti.

Altre Notizie