Domenica, 20 Settembre, 2020

Trovati i segni della vita su Venere

Trovati indizi sulla possibile vita su Venere Venere, tracce di fosfina: il gas potrebbe essere legato a processi biologici
Acerboni Ferdinando | 15 Settembre, 2020, 10:03

La fosfina è una molecola tossica con un odore persistente di aglio e pesce morto. La rilevazione della presenza di molecole di fosfina, formate da idrogeno e fosforo, potrebbe indicare adesso la possibilità di questa vita "aerea" extra-terrestre. Il tipo di gas che è stato trovato infatti potrebbe essere un gas di scarto dei microorganismi.

Ma ci si interroga anche su altre origini. Secondo gli autori dello studio questa molecola composta da un atomo di fosforo e tre di idrogeno si trova tra le nubi di Venere con una bassa concentrazione. Gli autori hanno studiato diversi modi in cui la fosfina potrebbe essere stata prodotta, includendo anche eventuali fonti sulla superficie del pianeta, micrometeoriti, fulmini o processi chimici che avvengono all'interno delle nuvole.

Gli astronomi hanno verificato questi processi ma nessuno può produrre abbastanza fosfina.

L'idea della presenza di forme di vita su Venere è un'idea un po' inaspettata. Tutte le strumentazioni hanno osservato Venere a una lunghezza d'onda di circa un millimetro, molto più lunga di quanto l'occhio umano possa vedere: solo i telescopi ad alta quota possono rilevare efficacemente questa lunghezza d'onda, sottolineano gli scienziati. La scoperta è stata pubblicata su Nature Astronomy.

Altre Notizie