Domenica, 20 Settembre, 2020

Oms: "No al saluto con gomito, meglio mano sul cuore"

Il saluto col gomito non è sicuro l'OMS mette in guardia Tedros Adhanom Ghebreyesus e la gestione della pandemia
Machelli Zaccheo | 14 Settembre, 2020, 17:19

Adottato con entusiasmo da politici e personaggi pubblici, anche del nostro Paese - le foto di Conte e Di Maio xon sorrisi da paresi facciale che sgomitano come ossessi tappezzano le pagine dei giornali - in realtà, secondo il direttore dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, sarebbe veicolo privilegiato del contagio e andrebbe evitato nella maniera più assoluta. Ma al settimo mese di emergenza coronavirus (almeno in Italia) l'Oms mette al bando anche il saluto con tocco di gomito, cui molti di noi si erano abituati.

"Salutando le persone, è meglio evitare di toccarsi con i gomiti perché questo ti fa stare a meno di un metro di distanza dall'altra persona".

Niente abbracci, ma nemmeno il saluto con il gomito. Ad esempio Ortega scrive che per salutare le persone preferisce il gesto petaloso di mettersi "una mano sul cuore".

Anche il presidente del conservatorio di Sassari ha vietato la "nuova e incauta abitudine". Già a marzo Ghebreyesus aveva fatto lo stesso avvertimento ed ora riporta l'attenzione sull'incauto saluto con i gomiti in un momento in cui le infezioni in tutto il mondo raggiungono cifre record, proprio nelle ultime 24 ore è stato segnato quello assoluto su base giornaliera con 307.930 casi, e qualcuno, soprattutto i più giovani, sta allentando l'attenzione sul rispetto delle norme di distanziamento sociale. Starnutire nella parte interna del gomito e usare quella esterna per salutare gli altri risulterebbe "un uso parallelo e promiscuo dell'articolazione cubitale che potrebbe costituire fonte di rischio e causa di contagio, in quanto non igienico né sicuro".

Altre Notizie