Venerdì, 25 Settembre, 2020

Mascherina chirurgica nella crocchetta di McDonald’s, bimba rischia il soffocamento

Va al McDonald's e trova mascherina dentro le crocchette di pollo: bimba rischia di soffocare Orrore al McDonald: bimba mangia pepita di pollo con dentro pezzi di mascherina e rischia di morire
Esposti Saturniano | 08 Agosto, 2020, 18:56

Una bambina di 6 anni ha rischiato di soffocare a causa di una mascherina chirurgica contenuta in una crocchetta di pollo acquistata da McDonald's. Il fatto è stato denunciato via social network, con tanto di testimonianza fotografica, dalla mamma Laura Arber, 32 anni, che su Facebook ha raccontato la brutta disavventura che è capitata dopo aver ordinato a casa il pranzo nel punto vendita della famosa catena di fast food ad Aldershot, Hampshire, a circa 70 km a ovest di Londra, nella giornata di ieri, 4 agosto.

Dopo aver parlato con la filiale McDonald di Aldershot, Laura si è recata sul posto, dove le è stato detto che le pepite di pollo non erano state cucinate sul posto; la donna ha raccontato che non le sono state neanche fatte delle scuse, e che mentre era nella filiale le pepite continuavano comunque ad essere servite. A salvare la bambina è stata la madre, che le ha immediatamente messo le dita in gola per tirar fuori già che le stava ostruendo le vie respiratorie. Il manager ha spiegato che i nuggets non venivano preparati nello store, ma non si è scusato per l'accaduto ed non ha accettato la richiesta della donna di smettere di servirli. Mentre i figli mangiavano seduti sul divano, all'improvviso si rese conto che Maddie stava soffocando.

Laura Arber, una mamma 32enne, afferma di aver trovato pezzi di mascherina in almeno due delle venti pepite di pollo acquistate per i suoi figli al McDonald. "Quella mascherina faceva parte delle crocchette". Quindi si è messa a controllare le altre crocchette di pollo per vedere se ci fosse una cosa simile ed in uno di essi c'era un pezzo di stoffa similare. "Potrebbe essere morta. È salva per una frazione di secondo".

Dopo essere stata snobbata nella filiale, alla fine un portavoce di McDonald ha risposto: "Siamo molto dispiaciuti dell'esperienza di questo cliente". La sicurezza alimentare è della massima importanza per noi e poniamo grande importanza sul controllo di qualità, seguendo rigorosi standard per evitare eventuali imperfezioni. "Quando la questione è stata portata all'attenzione del nostro personale, ci siamo scusati, abbiamo offerto un rimborso completo e abbiamo chiesto al cliente di restituire l'articolo in modo da poter indagare ulteriormente sulla questione e isolare il prodotto interessato".

Altre Notizie