Giovedi, 21 Gennaio, 2021

Giorgi avanti, a Palermo poker azzurre agli ottavi

Jasmine Paolini ITA Jasmine Paolini ITA
Cacciopini Corbiniano | 08 Agosto, 2020, 10:21

3' di lettura06/08/2020 - Si allunga la serie positiva della 19enne tennista fermana e studentessa in Giurisprudenza all'università di Camerino, Elisa Cocciaretto (156 al mondo) nel torneo Open WTA di Palermo, che vince anche nel doppio insieme alla compagna di nazionale Martina Trevisan (153), hanno battuto nei quarti la coppia spagnola formata da Giorgina Garcia Perez (281 del WTA) e Sara Sorribes Tormo (283 del ranking mondiale) per 2-1 (6/3; 2/6; 10/5) con la nuova formula del tie-break a 10 punti al terzo set. Un avversario da prendere con le molle, il prossimo, per la Giorgi: se la vedrà al secondo turno contro la giovane slovena Kaja Juvan che, dopo le qualificazioni, ha superato a sorpresa Marketa Vondrousova, seconda testa di serie del torneo e finalista dell'ultimo Roland Garros.

Camila perde male il primo set, poi cambia marcia ed elimina la slovena Juvan. Sul 5-4 ha ritrovato la freddezza necessaria a chiudere il match.

Si è vista subito fin dal via una "Coccia" determinata e in netta ascesa per convinzione e condizione, mentre è ancora l'esperienza che manca alla tenace tennista di Lido di Fermo per affrontare al meglio tornai qualificati come quelli del Wta e in particolare questo di Palermo, che presenta un tabellone ricco di campionese, tra cui anche la francese Kristina Mladenovic.

Elisabetta Cocciaretto è pronta per giocarsi i primi quarti di finale WTA in carriera, venerdì, al Country Club di Palermo. L'estone ha dovuto recuperare un set di svantaggio contro una coriacea Laura Siegemund, imponendosi infine per 3-6 6-2 6-2 dopo due ore e venti minuti di battaglia. Il torneo della diciannovenne originaria di Ancora, data di nascita 25 gennaio 2001, è andato ben oltre le aspettative perché è arrivata la prima vittoria nel circuito maggiore e poi quella piuttosto prestigiosa contro Donna Vekic nel secondo turno.

Un bell'esordio, convincente e sicuro per lei che non giocava una partita sulla terra rossa dal 2018, e in un main draw in Italia addirittura dal 2015, contro la svedese Rebecca Peterson (7-5 6-4) numero 44 del ranking WTA.

Altre Notizie