Lunedi, 03 Agosto, 2020

Pil Italia secondo trimestre 2020: -12,4%. "Contrazione senza precedenti"

Stati Uniti Pil scende meno del previsto nel secondo trimestre Coronavirus, che schiaffo al PIL francese
Evangelisti Maggiorino | 31 Luglio, 2020, 14:53

Nuovo calo record del Pil dell'eurozona nel secondo trimestre del 2020, ancora caratterizzato da misure di contenimento legate a Covid-19 nella maggior parte degli Stati membri, il Pil destagionalizzato è sceso del 12,1% nell'area euro e dell'11,9% nell'Ue nel suo insieme, rispetto al trimestre precedente, secondo la stima flash pubblicata da Eurostat. E, dal punto di vista della domanda, il calo arriva sia dalla componente nazionale, sia da quella estera netta.

Il secondo trimestre del 2020 ha avuto una giornata lavorativa in meno sia rispetto al trimestre precedente sia nei confronti del secondo trimestre del 2019. Nel primo trimestre, ricorda l'Istat che ha diffuso i dati, il Pil si era contratto del 5,4%.

La caduta del Pil si colloca all'interno di un contesto internazionale dove le principali economie registrano riduzioni di analoga portata a causa del diffondersi della pandemia.

"Con il risultato del secondo trimestre il Pil fa registrare il valore più basso dal primo trimestre 1995, periodo di inizio dell'attuale serie storica", sottolinea l'Istituto.

Altre Notizie